Scuola / Saggio di pianoforte degli allievi del Majorana-Meucci di Acireale: il potenziale educativo della musica

Un bellissimo pomeriggio musicale, pieno di suoni e tanta emozione, è quello cui hanno dato vita  i ragazzi dell’ Istituto Scolastico Superiore Majorana – Meucci di Acireale che, con notevole impegno e passione, hanno seguito settimanalmente le lezioni del progetto “Laboratorio di pianoforte”, realizzato a cura della prof.ssa di musica Rosaria Borzì durante il corso dell’anno scolastico 2016-2017.

I ragazzi che si sono esibiti durante il saggio

Il progetto, grazie alla disponibilità del dirigente scolastico prof.ssa Patrizia Magnasco e della vicaria prof.ssa Sebastiana Barbagallo, è nato dall’intento di promuovere la realizzazione di esperienze musicali, andando così incontro alle inclinazioni dei ragazzi che avevano mostrato un particolare interesse verso lo studio di uno strumento, nello specifico del pianoforte.
“ Alla musica, infatti-  afferma la prof.ssa Borzì – si riconosce un altissimo potenziale educativo: essa funge da canale di comunicazione privilegiato per favorire la condivisione di esperienze, la comunicazione, lo sviluppo del coordinamento, la concentrazione, l’ascolto, l’espressività, la creatività”.
E così, tra un brano e l’altro, si sono elevati continuamente applausi e questa manifestazione è stata motivo di orgoglio per l’Istituto, che mira a far acquisire all’alunno abilità e competenze, a far apprezzare il gusto della cultura e dell’arte, nonché alla formazione del cittadino.
Gli alunni che si sono esibiti al pianoforte sono: Andrea Spina (1A); Maria Aurora Riccobene (1S); Benedetta Blasco, Michael Stevens D’Alessandro e Alessia Greco (2S); Roberta Carace (3I); Giacomo Gieri e Rita Valastro (3L); Chiara Messina e Giorgia Platania (3S); Antonino Conti (2BM). Alla fine del saggio, è stato consegnato a tutti un “Attestato di partecipazione”.

L.V.

 

Please follow and like us:
Posted by on 8 giugno 2017. Filed under Acireale,Comuni,Cronaca,Cultura,In evidenza,Scuola. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
24 ⁄ 3 =