Aci S. Antonio / Istituito ufficio per la protezione degli animali e lotta al randagismo

E’ stato istituito ad Aci S. Antonio l’Ufficio Benessere animale e Lotta al randagismo.
Applicare tutte le misure straordinarie di interventi e azioni preventive, su base della normativa vigente, per contenere il fenomeno del randagismo e prevenire il benessere degli animali: questo il diktat contenuto nell’Ordinanza numero 411 del 30 maggio 2019.
Nel territorio santantonese, e non solo – si legge in una nota del Comune – il fenomeno del randagismo ha raggiunto dimensioni tali da non poter più essere gestito in modalità ordinaria, anche per la scarsa attuazione della normativa vigente (il più delle volte interpretata in maniera errata e quindi con applicazione disomogenea), e per questo, vista la necessità di prevenire i rischi sanitari e di garantire la salvaguardia degli animali e dell’ambiente, nonché del rapporto uomo-animale-ambiente, il sindaco Santo Caruso ha ordinato interventi efficaci in tal senso.
È stato istituito, perciò, l’Ufficio Benessere animale e Lotta al randagismo, sito in via Regina Margherita, 15, sotto la responsabilità del Comandante della Polizia locale, Sebastiano Catalano.
La Polizia locale disporrà di un apposito lettore di microchip, al fine (se del caso) di garantire una corretta identificazione dell’animale vagante e attivare, in seguito, segnalazione all’ASP per rintracciare il proprietario. http://www.comuneacisantantonio.gov.it comunicazione@comuneacisantantonio.gov.it 2 .

Al sopraccitato Ufficio sarà possibile, per singoli cittadini o associati, iscriversi all’Elenco dei Volontari animalisti accreditati, facendo riferimento ai requisiti previsti pubblicati in allegato all’Ordinanza sopraccitata. Sul sito web del Comune è presente un link apposito legato all’Ufficio nel quale saranno le notizie utili, le attività di interesse pubblico (come foto di cani da adottare o di cani reimmessi sul territorio) e tutte le norme che regolano i casi specifici, dagli obblighi per i detentori di animali (come l’applicazione del microchip sui cani o la segnalazione degli smarrimenti), i divieto (come quello di tenere in maniera permanente gli animali su balconi o terrazze), gli interventi su animali vaganti o feriti, il trasporto sui veicoli, l’adozione, la vigilanza e le sanzioni.
“Si tratta di un intervento atteso da tempo – ha dichiarato il sindaco Caruso – e necessario per garantire il benessere degli animali. Non seguire le regole in maniera efficace ha causato una crescita esponenziale del fenomeno del randagismo, ed era necessario che l’Ente mettesse in atto un’azione efficace. L’istituzione dell’Ufficio è un segnale importante: sono tantissimi i santantonesi che amano gli animali, li curano e sono spesso in pena per i randagi. Adesso c’è un punto di riferimento importante, la cui azione sarà di certo resa efficace dai tanti che lo affiancheranno”.