Acicatena / Siglato protocollo d’intesa tra il Comune e la Curia di Acireale per la fruizione dei beni ecclesiastici

Il sindaco Oliveri in visita dal vescovo Raspanti

Con una delibera di Giunta, l’amministrazione Oliveri di Acicatena ha siglato un protocollo d’intesa con la Curia di Acireale, per la fruizione dei Beni Culturali ecclesiastici. Ne dà notizia con un comunicato il Comune catenoto.

Si tratta di una partnership che avviene dopo numerosi incontri tra le parti e che a breve il sindaco Nello Oliveri ed il vescovo della Diocesi di Acireale mons.Antonino Raspanti, sigleranno.
“Desideriamo fare sistema – commenta con soddisfazione il primo cittadino catenoto Oliveri – la valorizzazione del patrimonio religioso unitamente a quelle di pertinenza e proprietà comunale, arricchiranno futuri percorsi turistici e didattici. Immaginiamo azioni congiunte – continua il sindaco – per fare rete, non solo in ambito territoriale ma anche extra territorio comunale. Tutto ciò per fornire un’ unica proposta territoriale che possa interessare turisti, operatori e soggetti economici, non solo dell’hinterland”.

Sotto questo punto di vista, un grande aiuto arriva da don Roberto Fucili, direttore regionale dell’Ufficio Pastorale del Turismo, oltre che parroco della chiesa di Santa Maria delle Grazie di Acireale. ”Abbiamo già un nostro sito che raccoglie le ricchezze del territorio, come Chiesa intendiamo avvicinarci ulteriormente ai territori, grazie alla sinergia con i comuni. Proporre unica soluzione turistica, arricchirà tutti. La nostra zona possiede un enorme patrimonio da offrire ai turisti, cerchiamolo di farlo amare a chi, successivamente potrà farlo conoscere ai forestieri. A tal uopo segnalo il nostro sito www.parcoecclesialetna.it””.