Acireale / All’istituto S. Luigi la festa dell’autunno per sviluppare nei ragazzi l’amore per la natura e il proprio territorio

Sabato 15 novembre 2014, all’Istituto “S. Luigi” di Acireale si sono svolti due eventi significativi che hanno visto riuniti alunni, famiglie e docenti in un clima di grande partecipazione. In apertura, nella cappella dell’Istituto, si è celebrata la S. Messa in suffragio di tutti i parenti defunti della Famiglia Lasalliana Sanluigina; durante la funzione, al momento dell’offertorio, ogni bambino ha presentato all’altare un fiore di carta sui cui colorati petali erano riportati i nomi dei cari scomparsi.
san luigi 5 correttaLa cerimonia si è svolta in maniera ordinata e raccolta, mentre il canto corale l’ha resa ancora più partecipata.
Poco dopo, si è dato inizio alla festa dell’autunno nel corso della quale si è vissuto insieme un vero e grande spirito di famiglia, tipico dell’Istituto “S. Luigi”.
san luigi 3 correttaComplice un sole splendente, alunni, genitori e docenti hanno condiviso insieme momenti piacevolissimi all’insegna del buonumore, del gusto e del rispetto per le tradizioni locali.
L’iniziativa, proposta fra le plurime esperienze formative extrascolastiche, ha centrato l’obiettivo di sviluppare negli alunni l’amore per l’ambiente, la conoscenza delle tradizioni stagionali, il senso di appartenenza al proprio territorio, mediante un tangibile contatto con i prodotti locali e la condivisione di racconti, canti e danze.
I ragazzi della scuola secondaria hanno illustrato la storia di San Martino, nonché leggende, usi e tradizioni legati alla nostra terra, all’Italia e all’Europa ed eseguito il celebre canone “Fra’ Martino”, mentre i più piccoli della scuola dell’infanzia e della primaria hanno allietato la manifestazione con coreografie, scatenandosi al ritmo di tarantelle siciliane.
san luigi 4 correttaSpettacolo stupendo non solo per l’esecuzione di canti e danze, ma anche per i colori e i sapori dei prodotti autunnali, apparecchiati sulle numerose tavole imbandite e addobbate sapientemente per l’occasione dalle mamme. Occhi, olfatto e palato di tutti potevano soddisfarsi con specialità varie: dolci prelibati, gustosissimo miele, frutti profumati, salsiccia, castagne, marmellate artigianali tra cui quelle realizzate dalla terza secondaria.
Molteplici ingredienti per una riuscitissima festa che, con l’infaticabile impegno profuso da parte dei docenti, dei rappresentanti di classe, delle famiglie, ha coinvolto, emozionato, entusiasmato tutti gli alunni, come sempre protagonisti e cuore pulsante del “San Luigi”.

Prof.ssa Simona Musumeci

Please follow and like us:
Posted by on 19 novembre 2014. Filed under Acireale,Cronaca,Cultura,Scuola,Società. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
56 ⁄ 28 =