Acireale / Il 25 ottobre a San Pietro e Paolo conferenza su “Il ruolo del laicato cattolico in Sicilia: confraternite e comitati”

Pubblichiamo il Comunicato stampa congiunto del 21 ottobre c.a. della Basilica Collegiata dei Santi Apostoli Pietro e Paolo in Acireale e dell’Arciconfraternita del SS.mo Crocefisso in San Pietro di Acireale, dal titolo: “Conferenza su “Il ruolo del laicato cattolico in Sicilia: confraternite e comitati”.

Si terrà sabato prossimo, 25 ottobre, presso la Basilica dei Santi Apostoli Pietro e Paolo di Acireale (piazza Duomo), con inizio alle ore 17,30, la conferenza sul tema “Il ruolo del laicato cattolico in Sicilia: confraternite e comitati”. 

L’evento si inserisce nell’ambito della mostra dal titolo “Iconografia del Venerdì Santo ad Acireale, ieri e oggi”, organizzata in Basilica dall’Arciconfraternita SS.mo Crocifisso in San Pietro, che si svolgerà dal 18 al 26 ottobre. Si tratta della prima esposizione di statue, arredi, basilica_ss_pietroepaolo_acirealeimmagini ed altri oggetti, relativi alla tradizionale processione del “Cristo morto” di Acireale ed appartenenti alla suddetta Arciconfraternita. Un evento assolutamente inedito per la città, che sta già riscuotendo notevole successo di presenze nonché unanime apprezzamento da parte degli acesi e dei turisti.

Ad  introdurre l’incontro culturale di sabato prossimo, evento unico a livello regionale,  saranno don Salvatore Antonio Scalia, Rettore della Basilica, e il dott. Gaetano Arcidiacono, rettore dell’Arciconfraternita SS.mo Crocifisso in S.Pietro, che parleranno della storia e dell’impegno della congregazione acese. Il dott. Luigi Culmone, giornalista cattolico, relazionerà sul tema “L’impegno laicale delle Confraternite in Sicilia”. A seguire vi saranno delle testimonianze, sempre sul tema dell’impegno dei laici cattolici in Sicilia, che riguarderanno tre diverse realtà isolane: Alcamo, Ragusa/Val di Noto e Messina. Questi i titoli delle tre relazioni:

  • Storia e spiritualità della confraternita del SS.mo Crocifisso di Alcamo dal XVI secolo ai nostri giorni a cura di Sergio Dara, funzionario archivista di Stato del MIBACT e portavoce della Confraternita del SS.mo Crocifisso di Alcamo;
  • La riqualificazione della festa patronale: l’esperienza della “Rete dei comitati del Val di Noto” a cura di Simone Digrandi, portavoce Comitato festeggiamenti San Giovanni Battista-Ragusa;
  • Il risveglio delle confraternite messinesi a cura di Marco Grassi, dottore di ricerca e vicegovernatore della Nobile Arciconfraternita dell’Annunziata dei Catalani di Messina;

A conclusione della conferenza interverrà sul tema anche il vescovo di Acireale, mons. Antonino Raspanti.

Please follow and like us:
Posted by on 23 ottobre 2014. Filed under Appuntamenti,Chiesa,Cultura,In evidenza,Spiritualità,Storia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
7 × 5 =