Acireale / Il centro storico ricoperto da 8 mila coperte contro la violenza sulle donne

In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, durante il weekend il Duomo di Acireale si tingerà di mille colori con l’esposizione di tante coperte.

L’iniziativa parte da piazza Vittoria a Brescia, dove nel 2015 molte donne si sono riunite nel 2015 realizzando 15 mila quadrati di maglia, tutti riuniti poi simbolicamente da un filo rosso, espressione di unione e relazione, per formare coperte da 100×100 cm. A seguito nacquero altre iniziative simili e presero il nome di “Viva Vittoria”, dal nome della piazza da dove partì il progetto pilota, e in una di queste iniziative si trovò ad assistere la presidente della FIDAPA di Palma di Montechiaro, che importò l’iniziativa nel suo Paese dandole il nome “Una coperta per Palmina” in ricordo di una neonata senza nome e ritrovata senza vita negli anni Ottanta, a cui si diede il nome di Palmina, da piccola di Palma. Ad oggi la presidente della Fidapa di Acireale, l’arch. Rosa Maria Garozzo, sposando il progetto, ne ha discusso con l’assessore alle Pari Opportunità dott.ssa Palmina Fraschilla, appoggiata dal Presidente del Consiglio comunale Sonia Abbotto e il sindaco stefano Alì. «Il nostro è stato un incontro durato dieci minuti – racconta la dottoressa Franchilla del suo primo incontro con la dottoressa Garozzo- ed ho subito sposato l’iniziativa. A questo ne sono seguiti molti altri, durante i quali abbiamo visto  sempre più associazioni e sempre più gente accogliere e partecipare all’iniziativa. La prima conferenza è stata svolta a metà settembre e poi via via siamo riusciti a coinvolgere anche le cittadine di Viagrande, Aci Sant’Antonio ed Aci Catena».

Molte le attività che interesseranno il comune acese durante il weekend tra il 24 ed il 25 novembre, come conferenze, percorsi narrativi delle bellezze pittoresche, spettacoli musicali e teatrali. Ma al centro resta l’esposizione e la vendita delle coperte intessute,1×1 metro, a 20 €. Lavorate da tante donne coinvolte, più altre che porteranno le socie della Fidapa di Palma di Montechiaro, copriranno il tratto che va dal vescovado a piazza Duomo ed il Municipio, fino ad arrivare ai piedi della chiesa di San Sebastiano, saranno circa 8 mila coperte. «Il ricavato – afferma l’assessore Fraschilla- sarà devoluto parte per il fondo “Vittime di Palma di Montechiaro”, parte per la “Madonna della tenda”, abbiamo inoltre voluto dimostrare la nostra vicinanza all’iniziativa chiamando l’iniziativa “Terra di Galatea”».

 

Ileana Bella