Acireale/ Il corso professionale realizzato dalla “Città del fanciullo”: formazione adeguata e possibilità di lavoro

Ad Acireale, nella Basilica di S. Sebastiano, il vescovo mons. Antonino Raspanti, ha consegnato gli attestati ai ragazzi che hanno frequentato il corso di “Addetto all’accoglienza nelle strutture ricettive”, e li ha intervistati come se fosse un esperto giornalista. 1-corso profess (1080 x 810)corretta
Il corso formativo è stato progettato e realizzato con i fondi dell’associazione “Città del fanciullo” di cui monsignor Raspanti è presidente.
“Nell’idea del corso – ci dice la responsabile della formazione, Marina Scandura – la scelta della figura professionale è stata preceduta da un incontro con esperti del settore, in particolare con ricercatori dell’Università di Catania ed imprenditori del nostro territorio. Questi corsi vengono organizzati allo scopo di facilitare l’inserimento nel circuito lavorativo dei nostri giovani.
Acquisendo competenze specifiche attraverso la formazione professionale e con gli stage in aziende agro-turistiche e negli alberghi i corsisti possono consolidare quanto apprendono in aula per confrontarsi successivamente nel contesto lavorativo e delle offerte. Devo dire – conclude Scandura – che alcuni dei nostri corsisti hanno già ricevuto proposte di collaborazione dalle aziende ospitanti.”
Un altro formatore, il prof. Fabio Barone, relativamente agli aspetti gestionali, ha detto che “sfruttando le possibilità offerte dai canali internet, le nuove tecnologie corso professionale (1080 x 810)correttarisultano fondamentali al fine di consentire l’inserimento di soggetti specializzati che puntano a far conoscere la qualità dei servizi distinguendosi dalla globalità delle offerte.”
Il vescovo, infine, ha sottolineato come questi corsi siano importanti per evidenziare le nostre realtà creando così la possibilità ai ragazzi di trovare un collocamento lavorativo. “Bisogna continuare a credere nel nostro territorio – egli ha detto – ma anche fuori dal nostro territorio.”
                                                                                                                                     Salvatore Cifalinò

Please follow and like us:
Posted by on 7 ottobre 2014. Filed under Acireale,Cronaca,Cultura,Società. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
13 × 19 =