Acireale / In ascesa l’attività dell’associazione Coriandolata. Il presidente Liotta: “Coniughiamo le tradizioni della Sicilia con il bello”

E’ un momento di grande fermento per l’associazione “Coriandolata”, che sta continuando ad incassare un successo dopo l’altro non solo ad Acireale, ma anche a livello nazionale ed europeo. Ne abbiamo parlato con il presidente Dario Liotta, che a fine febbraio ha ritirato un premio a Parigi, dove la sua formazione si è particolarmente distinta all’“Expo international d’art – Gran prix des beaux art de Paris”.

dL’abito ” Acireale e la Sicilia” indossato al concorso “Bambini in maschera”

 “Per noi si tratta di un’emozione unica, poiché per la prima volta le nostre creazioni hanno varcato i confini nazionali ed hanno ricevuto l’apprezzamento di esponenti di livello del mondo dell’arte. E’ stata un’occasione per incontrare tanti maestri e vivere un’esperienza di crescita non indifferente, presentando tre opere realizzate come sempre con la tecnica dei coriandoli monocromatici e sabbia lavica.

” La prima – spiega con orgoglio Liotta – è un ritratto di Frida Khalo, la seconda è ispirata al dipinto “La ragazza allo specchio” di Pablo Picasso e la terza, in cui sono state utilizzate anche rafia e spezie naturali, riprende una scena di vita contadina.”

 Il mese di febbraio per “Coriandolata” ha segnato anche l’impegno con “Il più bel carnevale di Sicilia”, con l’esposizione delle opere “Lavica” (dedicata alla mascherina simbolo dell’evento carnascialesco acese) e “Faccia da donna” in due esercizi commerciali del centro cittadino – ricorda soddisfatto il presidente – nonché l’opera “La dama con il ventaglio”, all’interno della galleria commerciale “Katanè” di Gravina di Catania. Laboratori per i più piccoli, invece, sono stati realizzati a Misterbianco, dove durante il carnevale la squadra dell’associazione ha realizzato il logo della manifestazione misterbianchese”.

“Quest’anno però – aggiunge fiero Liotta – per la prima volta in assoluto ci siamo voluto cimentare ad Acireale con il concorso bambini in maschera, dove nostra la piccola Silvia ha indossato l’abito “Acireale e la Sicilia” dedicato alle peculiarità della “Riviera dei limoni””.

 Per il gruppo artistico acese, dunque, il 2019 è iniziato con grande intensità, visto che a gennaio è stato protagonista di “Beauty and art”, il contest organizzato ad Aci Trezza da Maria Popolare, dove è stata presentata l’opera “Double face”. “Continuiamo a crescere come realtà associativa, ed a raccogliere i frutti di un lavoro di una squadra formata da giovani che hanno ancora voglia di coniugare le tradizioni della propria terra con la visione del bello e la voglia di gusto – conclude il numero uno di “Coriandolata”.”

Davide Bonaccorso