Acireale / Arciconfraternita del SS.Crocifisso festeggia l’Esaltazione della Croce nella Basilica dei Santi Pietro e Paolo

I membri dell'Arciconfraternita

L’Arciconfraternita del SS.mo Crocifisso

Domenica 14 settembre è stata solennizzata presso la Basilica dei Santi Apostoli Pietro e Paolo di Acireale la memoria liturgica della Esaltazione della Santa Croce, festa dell’antica Arciconfraternita del SS.mo Crocifisso in San Pietro.

Il programma della festa ha visto, in mattinata, il raduno delle confraternite partecipanti presso la chiesa di San Domenico. A porgere il saluto ai presenti è stato il rettore della chiesa, don Venerando Licciardello, arciprete-parroco di San Michele e delegato vescovile per le confraternite, il quale ha annunciato che il prossimo raduno diocesano avrà luogo a Riposto il 23 novembre, solennità di Cristo Re.

Al termine della recita del Santo Rosario, confratelli e fedeli si sono recati in processione verso la Basilica dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, dove alle ore 11 si è tenuta la solenne concelebrazione eucaristica, presieduta da don Salvatore Scalia, Rettore della Basilica e Cappellano dell’Arciconfraternita.

Un momento della celebrazione

Un momento della celebrazione eucaristica

Nella sua omelia il celebrante, commentando le letture del giorno, ha ricordato che la Croce è un segno particolare, che oggi viene anche frainteso o temuto, ma che per noi deve essere non solo un segno esteriore ma il simbolo della nostra Fede. Nel corso della Santa Messa, concelebrata da don Antonio Patanè, si è svolta anche la cerimonia di vestizione di un nuovo confrate, Sebastiano Cavallaro, il quale, dopo aver prestato pubblicamente l’impegno di osservare lo statuto della confraternita, ha ricevuto dal Rettore Gaetano Arcidiacono le insegne, benedette dal Cappellano.

Al termine della concelebrazione eucaristica, animata dalla corale “Akàthistos” diretta dal M° Carmelo Falcotti, si è svolto un breve corteo processionale fino alla cappella di Gesù e Maria. Dinanzi il simulacro settecentesco del Cristo Morto è stato eseguito l’”Inno a Gesù Crocifisso”, composto dal compianto ed indimenticato mons. Antonino Maugeri, per lungo tempo rettore della Basilica.

A conclusione i fedeli hanno preso parte ad un rinfresco conviviale. Erano presenti quest’anno alla solenne funzione di quest’anno associazioni (Pia Unione delle Guardie d’Onore al S.Sepolcro in S.Pietro) e confraternite di Acireale (SS.mo Sacramento e Santi Alfio, Filadelfo e Cirino in San Pietro, SS.mo Crocifisso, Ecce Homo e Maria SS.ma Addolorata in San Sebastiano), Aci Catena (SS.mo Crocifisso in Santa Barbara, delle Anime del Purgatorio e dei Morti in SS.Elena e Costantino) e Valverde (SS.mo Crocifisso).

Guido Leonardi

Please follow and like us:
Posted by on 15 settembre 2014. Filed under Acireale,Appuntamenti,In evidenza,Interviste. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
24 ⁄ 12 =