Acireale / La Misericordia fa il bilancio dell’intensa attività svolta lo scorso anno al servizio degli altri

Ad Acireale, nel salone parrocchiale del Sacro Cuore s’è svolta un’interessante assemblea della “Misericordia” sulle attività di sanità, assistenza, solidarietà svolte nel 2018.
Il presidente, dott. Sebastiano Leonardi, nella sua circostanziata relazione, ha parlato di complesse problematiche, della responsabilità negli incarichi, del clima di fratellanza vigente. Numerose le iniziative svolte, non solo nel comune di Acireale, ma anche in vari centri della provincia di Catania.

Volontari insieme al vescovo mons. Raspanti

Leonardi ha sottolineato anche come il 2019 sia l’anno quarantesimo della fondazione della Misericordia che, con spirito evangelico, è stata sempre al servizio della città, vivendo esperienze uniche con riscontro di generosità ed entusiasmo, specie nei volontari e nei giovani del servizio civile, guidati dall’Ispettore dei servizi e dai vari Dirigenti.
Nella conclusione, il Presidente ha invitato i numerosi soci a valorizzare gli ideali dell’Associazione, vertenti sulla carità verso quanti nella loro fragilità sono oppressi dal bisogno, in una realtà sociale talvolta molto triste. Ha messo in luce, infine, la positività del cammino assieme ad altre Associazioni, alle parrocchie e ad organizzazioni sociali. Di rilievo, la continuazione del protocollo d’intesa con il Comune di Acireale ed inoltre, la gestione della Cappella dell’Associazione nel locale Cimitero, il trasporto di persone disabili nei movimenti per le Elezioni comunali e politiche, l’attività del Centro di Formazione, mediante l’impegno di Volontari Istruttori.

Ci sembra opportuno, in sintesi, citare alcuni servizi forniti dalla Misericordia e riguardanti le festività cittadine: in gennaio, 20 e 27, san Sebastiano; Carnevale dal 3 al 13 febbraio; le celebrazioni della Settimana Santa; Festa dei Fiori, 27-29 aprile; 6 giugno, Giornata cittadina del Sollievo nella parrocchia Cuore Immacolato di Maria.
Gli eventi straordinari sono stati diversi: la Peregrinatio delle reliquie dei Santi francesi Luigi e Zelia Martin, genitori di Santa Teresa del Bambin Gesù; nella 28.ma Sagra delle Aiuole e del Balcone fiorito, è stato consegnato il Premio 2018 alla Misericordia, in omaggio ai servizi attuati durante tutti gli anni sociali. Un Corso formativo dal 15 ottobre al 15 novembre, su organizzazione del dott. Orazio Rocca, responsabile della Protezione civile.
All’inizio dell’anno sociale, due incontri: uno con don Gabriele Patanè, nuovo Amministratore della Parrocchia Sacro Cuore, l’altro con don Orazio Greco, assistente spirituale della Misericordia, assurto a nuovo parroco dell’Arcipretura parrocchiale di Castiglione di Sicilia. Il 26 dicembre, in seguito al terremoto nell’area di Pennisi, pronto intervento e turnazione di volontari con relative attività.

Gli eventi ordinari si sono svolti con una discreta partecipazione di volontari:  XXXV il Corso per soccorritori dal 3 marzo al 26 maggio, compresa l’iniziativa della Protezione civile “Esercitiamoci insieme”. “FORMAT”, evento di formazione, con la partecipazione di Daniele Greco, Orazio Rocca, Simona Scalia ( 24 marzo, 21 e 22 aprile); Corso di progettazione sociale, con la partecipazione di Alessandra Pittera e Simona Ricca;  domenica 25 marzo, Cena di Pasqua in collaborazione con la Caritas; Giornata della Misericordia a Pozzillo e Festa del mare, 19 e 20 maggio; Nivarata 25-27 maggio;  Passeggiata in bicicletta: Misericordia e Fratres, 17 giugno; 21-22 luglio, Sagra del polpo; 28-29 luglio, Sagra del pesce spada; Fiera dello Jonio, dall’1 al 10 settembre; “Io non rischio”, manifestazione di Protezione civile in Piazza Duomo, 14 ottobre.   Ambulanze, percorrenza di km 14.468; effettuati, 523 servizi.

Don Gabriele Patané ha preso la parola per una riflessione spirituale, in relazione alla Santa Pasqua: Dio, creando l’uomo libero, anche la libertà è una sua scommessa, con la vittoria della Resurrezione sulla morte e sul peccato, per rinnovare tutte le cose. Con la celebrazione della Pasqua, si guarda il mondo con gli occhi di Dio sulle attività di volontariato. Gesù nella sua Passione si è voluto identificare con quanti soffrono. Il Crocifisso interviene nella vita dell’uomo con l’amore e la Misericordia.
Nel suo intervento il dott. Rosario Sorbello, infine, ha augurato all’Associazione una lunga e proficua vita da spendere al servizio degli altri. La serata si è conclusa con un incontro di fraternità.

                                                           Anna Bella