Acireale nel G7 / I grandi del mondo in cartapesta. Simpatica iniziativa della Fondazione del Carnevale

Acireale rivendica un posto nel G7! Sono già arrivati infatti, in piazza Duomo, i leader di Francia, Germania, Regno Unito, Giappone, Canada, Stati Uniti e, naturalmente, dell’Italia. E chi non ci crede, vada pure a controllare.

Li troverà tutti riuniti lì, attorno al mappamondo da qualcuno considerato quasi come una proprietà privata, uniti da molteplici nastri colorati, non si sa se per trascinare gli altri o per farsi trascinare.

Il Presidente del Consiglio italiano Paolo Gentiloni

Il nostro primo ministro Paolo Gentiloni sta davanti a tutti, ma forse solo perché è il padrone di casa. Alle sue spalle incombe infatti con sguardo truce e atteggiamento bellicoso il presidente americano Trump, affiancato dal primo ministro giapponese Abe, che accenna ad una mossa d’arte marziale; alla sua destra e alla sua sinistra ci sono poi le due donne del gruppo, la britannica May con un sorriso beffardo e la tedesca Merkel con uno sguardo di compatimento. Più in là, invece, il francese Macron, da poco eletto, allarga le braccia rassegnato ed il canadese Trudeau sembra un pesce fuor d’acqua. Sono tutti lì, è vero, ma in cartapesta, e ci resteranno fino al 2 giugno, festa della Repubblica e giornata d’inizio della “Nivarata” (forse faranno pure in tempo a prendersi una granita).

Il Presidente americano Donald Trump

Con questa simpatica iniziativa, Acireale mette in mostra la bravura dei suoi maestri carristi, protagonisti del “Più bel carnevale di Sicilia”, nel momento in cui la Sicilia diventa palcoscenico internazionale. Se ne sono fatti promotori la Fondazione del Carnevale di Acireale (guidata da Antonio Belcuore) e l’Amministrazione comunale (con in testa il sindaco Roberto Barbagallo), che hanno riunito tutti i cantieri del carnevale acese per la realizzazione dei vari manufatti: il cantiere Gapass ha infatti costruito il mappamondo posto al centro dell’installazione; il cantiere Scalia ha riprodotto la cancelliera tedesca Angela Merkel e il cantiere Ardizzone ha creato il primo ministro canadese Justin Trudeau; il cantiere Messina si è dedicato invece al neo presidente francese Emmanuel Macron, mentre il cantiere Principato ha realizzato la caricatura del giapponese Shinzō Abe; al cantiere Mario Scan è toccata l’esecuzione del presidente Usa Donald Trump ed al cantiere Fichera la ministra inglese Theresa May; infine il primo ministro italiano Paolo Gentiloni è stato realizzato dal cantiere Cavallaro Principato. Le dimensioni sono volutamente sproporzionate, l’atteggiamento è ironico, e ognuno dei sette leader indossa una giacchetta con i colori della propria bandiera nazionale.

Molti turisti si soffermano ogni giorno ad ammirare i mascheroni ed a fotografarli, mentre la stampa (sia locale che nazionale) ha già dato ampio risalto all’installazione. E chi sa che in uno dei due giorni del G7 (26 e 27 maggio), qualcuno dei leader mondiali – magari lo stesso Trump – non prenda l’elicottero e venga ad “ammirarsi” ad Acireale!

Nino De Maria