Otto marzo / Ad Acireale per la Giornata della Donna, due momenti simbolici di riflessione e crescita

12769535_10208682863179850_1539127697_nOtto marzo: ogni anno, in questo giorno,  si ricordano e festeggiano le conquiste sociali politiche ed economiche ad opera delle donne; un lungo percorso di emancipazione iniziato negli Stati Uniti, dove nel 1909 per la prima volta venne festeggiato questo giorno, ed arrivato in Italia nel 1922. Da allora l’otto marzo e il simbolico fiore della mimosa hanno rappresentato un giorno di festa per tutte le donne. Questo giorno, tuttavia, non rappresenta, ancora, un giorno di sole felicitazioni, ma offre l’opportunità per riflettere anche sugli aspetti meno festosi quali le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state oggetto e lo sono ancora, in tutte le parti del mondo.
Acireale, per questa occasione speciale, non rimane indifferente, e non si limita alla mera celebrazione, ma offre due momenti di riflessione ai quali invita l’intera cittadinanza a partecipare. Il primo dei due appuntamenti simbolici, organizzato dall’assessorato alla Pubblica Istruzione e alle Pari Opportunità, si terrà domani alle 10:30 dove nell’area parcheggio di via Antonio Pacinotti ad Acireale, sarà scoperta un’opera in ricordo di Giordana Di Stefano, la ventenne mamma e danzatrice, uccisa dall’ex compagno. Martedì 8 marz,o in occasione della ricorrenza della Giornata della Donna, in collaborazione con la Compagnia Tecne, lungo il corso Umberto si terrà “La marcia delle sedie vuote -Per chi non può più occupare una sedia-. Il corteo partirà da piazza Indirizzo alle ore 10 e la manifestazione si concluderà con una coreografia in piazza Duomo. Due inviti per la giornata della donna che scavalcano lo spirito di festa per innalzarlo ad uno di riflessione e crescita.

Andrea Viscuso

Please follow and like us:
Posted by on 6 marzo 2016. Filed under Acireale,Cronaca,In evidenza,Società. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
18 ⁄ 3 =