Acireale / Presepe settecentesco: il Gesù Bambino restaurato ritorna in Grotta

Nella chiesa “della Grotta” di Acireale, alla presenza del vescovo diocesano, mons. Antonino Raspanti, del presidente della Regione, on.  Nello Musumeci, della soprintendente ai BB.CC. di Catania, dott.ssa Rosalba Panvini, e del presidente dell’AIAS di Acireale, dott. Armando Sorbello, è stato consegnato il Gesù Bambino restaurato e sono stati contestualmente  affidati  alla Soprintendenza di Catania due pastori in cera, che verranno restaurati grazie alla significativa sponsorizzazione dell’AIAS di Acireale e al sostegno dell’Assessorato regionale ai Beni Culturali ed Ambientali.
I pastori messi a nuovo saranno “U scantatu” e la “Susanedda”.
L’AIAS sponsorizzerà l’intervento per seimila euro, la Regione darà un contributo di tremila euro; ma si stratta soprattutto di un progetto di grande valore sociale, che vedrà come protagonisti venti ragazzi dell’Aias di Acireale.
A fare gli onori di casa il parroco, don Francesco Mazzoli, che ha sottolineato l’importanza dell’impegno dell’Aias: «La disabilità non è più avere limiti. Questa sarà per tutti un’esperienza importante di lavoro, di aggregazione, di amore per l’arte e avrà il suo risultato nella bellezza».
L’associazione “Presepe settecentesco”, coordinata da Paola Riccioli e Giuliana Pistarà e nata con lo scopo di restaurare i pastori, ha fatto un primo bilancio delle attività sin qui svolte: “Abbiamo acceso i riflettori sull’antico presepe – ci dice la presidente, Paola Riccioli – destando curiosità e interesse da parte della intera cittadinanza e delle istituzioni; in soli ventiquattro mesi abbiamo organizzato ben trentaquattro eventi, che hanno consentito di realizzare alcuni interventi  di ristrutturazione interna, al fine di riaprire e rendere il presepe fruibile al pubblico e di restaurare il Gesù Bambino. Ciò è stato possibile grazie alla generosità e al supporto di tante persone, che hanno creduto e credono nel progetto, e a tutti gli artisti che hanno accolto il nostro invito ad esibirsi al presepe regalandoci momenti di grande emozione. Siamo felici di essere riusciti a suscitare tanta attenzione intorno al presepe e, confidando ancora nella generosità e disponibilità di tanti, diamo appuntamento ai prossimi eventi: 17 novembre, “Omaggio al cinema italiano” con Francesco Nicolosi; 1 dicembre, “One Man Band” con Francesco Buzzurro; 12 dicembre, la “Via presepe” di don Roberto Strano; e 22 dicembre, “Maria Grazia Tringale in concerto”.

Guido Leonardi