Acireale / Venerdì 22 seminario formativo su “Emergenza fake news”, iniziativa di Csve e CreVal


Come cambiano l’informazione e la comunicazione istituzionale oggi, in un panorama mediatico digitale invaso da numerose notizie appositamente fondate su inesattezze, falsità o verità parziali? Quali le ripercussioni quotidiane sulle attività delle testate giornalistiche e del volontariato impegnati in settori cruciali come ad esempio sanità e protezione civilenel tempo delle Fake news, vera e propria emergenza? Sarà impostato su queste e altre domande strettamente attuali il seminario formativo intitolato “Emergenza Fake News: esempi e antidoti per comunicatori, giornalisti e volontariato” promosso dal Centro di Servizio per il Volontariato Etneo in collaborazione con il gruppo bancario del Credito Valtellinese, che ospiterà l’iniziativa venerdì 22 febbraio a partire dalle 16, nella Sala conferenze della sede CreVal di via sclafani 40, ad Acireale.

Come illustrato dall’agenzia Ansa lo scorso luglio, per l’87% degli italiani i social network non offrono più opportunità di apprendere notizie credibili, mentre l’82% degli italiani non è in grado di riconoscere una notizia bufala sul web: queste le conclusioni emerse dal rapporto “Infosfera” sull’universo mediatico italiano realizzato dal gruppo di ricerca sui mezzi di comunicazione di massa dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, guidato da Umberto Costantini,docente di Teoria e tecniche delle analisi di mercato ed Eugenio Iorio, docente di Social media marketing. A partire da questi dati allarmanti l’incontro, aperto e accreditato anche dall’Ordine dei giornalisti nell’ambito della formazione professionale obbligatoria dei giornalisti, offrirà relazioni ed esperienze dei professionisti impegnati nel settore al fine di fornire una panoramica di esempi e controproposte, tra innovazioni, strumenti al servizio dei fruitori digitali e considerazioni etiche e deontologiche, tanto necessari ai fini dell’esercizio della professionale giornalistica quanto all’attività quotidiana dei volontari e di quanti desiderano informarsi senza incappare in frequenti svarioni informativi. 

Ad alternarsi al microfono dopo i saluti istituzionali, moderati da Mario Agostino, addetto stampa per il CSVE, saranno esperti dalle competenze complementari, con molteplici esperienze sul piano regionale e nazionale, tra i quali Giuseppina Paterniti, direttrice nazionale del TG3 RAI, Luigi De Luca, Referente per l’area comunicazione dei Vigili del Fuoco, Fabio Badalà, del Dipartimento regionale siciliano per la protezione civile, Giorgio Romeo, direttore del Sicilian Post, Orazio Vecchio, per la Delegazione Sicilia dell’Associazione italiana della comunicazione pubblica e istituzionaleaddetto stampa dell’Azienda ospedaliera per l’emergenza “Cannizzaro” di Catania, e rappresentanti del Team LioTrue, creatore di un’app catanese contro le fake news premiata al Web Marketing Festival 2018 di Rimini.

I giornalisti interessati a partecipare possono già iscriversi all’evento tramite la piattaforma SigefPer agevolare l’organizzazione, le associazioni e i volontari interessati sono pregati diiscriversi tramite la piattaforma onlinedisponibile tra le notizie in evidenza sul sito www.csvetneo.org.