Parrocchie / Domani la comunità di Acitrezza in festa per il martirio del patrono S. Giovanni Battista

Aci Trezza in festa domani, giovedì 29 agosto, con le solenni celebrazioni in memoria del martirio del patrono San Giovanni Battista.
Sarà ancora una volta speciale per il borgo marinaro – si legge in una nota stampa – questa giornata, che prenderà avvio alle 7.15 con l’apertura della chiesa Madre dove si troverà già esposto sull’altare l’antico simulacro del Battista.
Alle 8, poi, sarà celebrata una santa messa, mentre la preghiera silenziosa e la venerazione da parte dei fedeli e devoti proseguirà fino alle 12, per poi riprendere alle 16.30.
Nel tardo pomeriggio, invece, alle 18.45 la comunità trezzota accoglierà in piazza delle Scuole la visita di una rappresentanza della parrocchia Sant’Antonio Abate di Aci Sant’Antonio guidata dal parroco don Angelo Milone e dal sindaco Santo Caruso.
Successivamente il corteo si dirigerà verso la chiesa dove alle 19.30 si terrà la traslazione della statua del patrono dall’altare fino al sagrato, per il pontificale che quest’anno verrà presieduto dall’abate benedettino emerito di San Martino delle Scale in Palermo, Dom Ildebrando Scicolone, già professore di Sacra liturgia e preside nel pontificio ateneo Sant’Anselmo di Roma.
Al termine della celebrazione, prima della reposizione del simulacro di San Giovanni Battista sull’altare maggiore, il gemellaggio e patto di sorellanza tra le comunità di Aci Trezza e di Aci Sant’Antonio, la premiazione della quarta edizione del concorso fotografico “Acitrezza tra fede e folklore”, la presentazione ufficiale della Commissione per i festeggiamenti in onore del patrono per l’anno 2020 ed i tradizionali
fuochi pirotecnici, segneranno la chiusura della giornata di festa.