Acitrezza / La confraternita “San Giovanni Battista” chiede di intitolare una via a mons. Alfio Coco

Una via per monsignor Alfio Coco. E’ la proposta che la Confraternita “San Giovanni Battista” di Aci Trezza, su approvazione unanime del Consiglio direttivo, ha presentato al sindaco di Aci Castello, Filippo Drago, con una nota firmata dal presidente Giovanni Valastro.

Mons. Alfio Coco
Mons. Alfio Coco

Nella lunga istanza la Confraternita ha voluto ricordare il ministero sacerdotale di don Alfio Coco, nel borgo marinaro, durato per più di cinquant’anni alla guida dell’antica parrocchia San Giovanni Battista prima e poi anche della parrocchia Santa Maria La Nova, che egli stesso volle fortemente istituire.

Una missione a cavallo tra il dopoguerra e gli anni del boom economico, quella del giovane Coco, che si trovò a prendere in mano improvvisamente diventando negli anni sempre più guida spirituale e punto di riferimento di intere generazioni trezzote.

Alla figura sacerdotale di “patri arcipreti” come affettuosamente hanno sempre chiamato i suoi parrocchiani, sono legati importanti momenti storici della vita della comunità del paese dei Malavoglia, come la posta della statua della Madonna Ausiliatrice sul faraglione grande, il completamento della casa canonica e dell’Oratorio parrocchiale intitolato al Santo protettore del paese, la realizzazione del campetto sportivo, l’acquisto di un terreno a Zafferana Etnea denominato poi “Centro Redemptoris Mater” da utilizzare per ritiri spirituali, gemellaggi, giornate di preghiera e per momenti di fraternità dei giovani e delle associazioni della parrocchia.

Una frenetica vita pastorale quella di don Alfio, caratterizzata da numerosissime attività associative ed aggregative che, grazie alla sua forte guida, hanno vissuto momenti di splendore. Ad Aci Trezza, infatti, è ancora vivo il ricordo dei folti gruppi di Azione Cattolica, dei tanti pellegrinaggi mariani, degli spettacoli teatrali, dell’impegno in favore delle missioni e di tante altre iniziative impresse nella storia della comunità trezzota.

Per questi motivi, ricorrendo nel 2016 il decennale dalla scomparsa dell’amato parroco, la Confraternita ha dunque proposto di intitolare l’attuale vico Chiesa (strada pedonale che congiunge via Provinciale con via Dietro Chiesa e che costeggia la chiesa madre di San Giovanni Battista, proprio sotto la casa canonica) a monsignor Alfio Coco, affinchè possa essere mantenuta perenne memoria ed onorare con un simile gesto altamente simbolico la figura di “patri arcipreti”.

“Per mezzo secolo don Alfio Coco è stato un grande punto di riferimento per l’intero paese di Aci Trezza negli istanti più spensierati, ma anche nelle situazioni più difficili – afferma il presidente Valastro. Riteniamo dunque doveroso ricordare una figura così importante per la storia della nostra comunità con l’intitolazione di una via altamente simbolica come l’attuale vico Chiesa. Sono certo – conclude Valastro – che l’Amministrazione comunale accoglierà positivamente la nostra proposta”.

 

You must be logged in to post a comment Login