Ad Acicastello “Uniti per la Chiesa”

Aci Castello – “Uniti per la nostra Chiesa”. E’ lo slogan che campeggiava in piazza Castello ad Aci Castello Domenica 27 Maggio dove, per una volta, i club organizzati dei tifosi locali di Inter e Juventus hanno messo finalmente da parte l’acerrima ed eterna rivalità calcistica per collaborare insieme al raggiungimento di uno scopo nobile, al servizio della comunità.

La chiesa madre di San Mauro Abate, infatti, ha bisogno di urgenti lavori di restauro, ed i fondi raccolti non sono ancora sufficienti per coprire il costo delle opere di manutenzione. Per questo l’Inter club “Peppino Prisco” e lo Juventus club “Andrea Agnelli”, con in testa i rispettivi presidenti Marco Fiamingo e Fabrizio Patanè, nonché con i patron e consiglieri comunali del centro riverasco Francesco Scuderi (per i nerazzurri) e Antonio Maugeri (per i bianconeri), in collaborazione con la Congregazione San Mauro Abate, hanno organizzato la manifestazione “Di ciuri ciauru” nell’ambito delle “Domeniche ecologiche” organizzate dal Comune di Aci Castello.

Ad essere messe in vendita, con offerta libera, numerose piantine colorate che non hanno però offuscato i colori sociali messi ben evidenza nelle due bandiere poste una accanto all’altra, davanti il tavolo, in segno di amicizia. Un evento che ha riscosso un vero successo, e che ha visto tra gli altri anche la presenza del primo cittadino Filippo Drago (interista d. o. c.) che, tra gli immancabili commenti ed i simpatici sfottò con i presenti sulla stagione calcistica appena conclusa, ha contribuito alla raccolta benefica apprezzando quest’iniziativa di solidarietà ed aggregazione.

Ovviamente, grande è stata la soddisfazione degli organizzatori, che hanno già in mente l’organizzazione di nuove iniziative in comune, ovviamente tra… una battaglia calcistica e l’altra. Anche se il vero scudetto è il restauro dell’amata chiesa madre, e le numerose attività sul territorio per la crescita sociale di Aci Castello e delle sue frazioni!

 

Davide Bonaccorso

 

Please follow and like us:
Posted by on 3 giugno 2012. Filed under Interviste. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
4 + 16 =