Appuntamenti / Su iniziativa del “Gulli e Pennisi” di Acireale il16 gennaio “Notte bianca” in cento licei classici di tutta Italia

Con una conferenza stampa, alla presenza del sindaco di Acireale ing. Roberto Barbagallo e dell’assessore comunale alla Pubblica Istruzione prof.ssa Adele D’Anna è stata presentata presso l’Aula magna del liceo classico ‘Gulli & Pennisi’ di Acireale la ‘Notte Nazionale del Liceo Classico’, espressione di quanto i discenti riescono ad assimilare in termini di approfondimento culturale. L’iniziativa, che ha riscontrato l’adesione entusiasta di circa cento licei classici nazionali è stata promossa dal prof. Rocco Schembra, docente di Latino e Greco dell’Istituto e sostenuta dal dirigente scolastico prof.ssa Elisa Colella.

Legittima soddisfazione è stata espressa dal prof. Schembra per un’iniziativa che, seppur inedita, ha riscontrato un consenso generale ben oltre le più rosee aspettative. Giusto, dunque, l’orgoglio espresso dalla preside Colella per una iniziativa che vede il ‘Gulli & Pennisi’ capofila ed organizzatore. Si è, a tal proposito, costituita una rete di istituti a livello nazionale, un numero che, sicuramente destinato ad accrescersi, offre l’esatta dimensione verso l’attenzione da riservarsi alla cultura umanistica, base di tutto il sistema scolastico nazionale.

L’iniziativa, che si svolge contemporaneamente venerdì 16 gennaio dalle 18 alle 24 in tutti gli istituti aderenti e consiste in una ‘notte bianca’ che promuova ed incrementi la cultura classica nelle sue infinite declinazioni, si sviluppa a seguito delle polemiche che negli ultimi anni hanno interessato il liceo classico che, storico indirizzo di studi e fucina del sapere umanistico, vive un momento particolare, con il succedersi di iniziative e pubblici dibattiti circa la stessa sopravvivenza dell’istituzione.

L’idea della ‘Notte Nazionale del Liceo Classico’ parte proprio dal liceo di Acireale e, nel corso delle sei ore complessivamente destinate all’evento, si offre agli studenti la possibilità di esprimersi in varie performances (teatro, letture ed approfondimenti di autori classici, presentazione di romanzi, dibattiti, coreografie di danza, degustazioni a tema, etc….).

La ‘Notte Nazionale del Liceo Classico’ si propone, altresì, di sollecitare presso le autorità competenti l’indispensabile potenziamento dell’offerta culturale, sia umanistica che scientifica, al fine di aprire le menti ad agili intuizioni che favoriscano la progettazione di un futuro solido, consistente e significativo.

Nando Costarelli

You must be logged in to post a comment Login