Assostampa / Con la pubblicazione di Alessandra Ferraro dedicata al Papa, riparte “Un giornalista, un libro, un the”

Pubblichiamo il comunicato stampa del 22 settembre 2014 di Assostampa (Segreteria di Catania) relativo all’iniziativa “Un giornalista, un libro, un the”.

Mercoledì 25 settembre, alle ore 19,00,  nella sede di SiciliaMondo, via M.R.Imbriani, 253 (piazza A.Lincoln) di Catania, sarà presentato il libro di Alessandra Ferraro, giornalista della Rai, “Non guardate la vita dal balcone. Francesco Testimone di speranza”, nell’ambito dell’iniziativa organizzata dalla segreteria provinciale di Catania dell’Assostampa, il sindacato unitario dei giornalisti: “Un giornalista, un libro, un the”. L’autrice sarà presentata da Mimmo Azzia, presidente di SiciliaMondo, e dal segretario provinciale di Assostampa Catania, Daniele Lo Porto. La partecipazione è libera.

La giornalista Rai Alessandra Ferraro, autrice de "Non guardate la vita dal balcone. Francesco Testimone di speranza"

La giornalista Rai Alessandra Ferraro, autrice de “Non guardate la vita dal balcone. Francesco Testimone di speranza”

“C’è una rivoluzione silenziosa, che come un’onda sta investendo tutta la società, non solo quella cattolica, ma anche i laici, sempre più affascinati dalla figura di un uomo, un prete che ha portato la parola di Dio nelle villa miserias argentine e che, divenuto Papa, continua la sua opera apostolica con la testimonianza della sua persona con semplicità, schiettezza, gentilezza e anche allegria”: così Alessandra Ferraro sintetizza il contenuto del suo libro, appena uscito, “Non guardate la vita dal balcone, Francesco, testimone di speranza”, edito dalla Editrice Elledici. Il libro, in anteprima al salone internazionale del libro di Torino lo scorso mese di maggio, sarà presentato in tour che toccherà la Sicilia. Ricco il programma, organizzato da Carmelo Nicoloso. S’inizia il 24 settembre 2014 ore 17 – Cittadella/Riserva Naturale Orientata di Vendicari. Poi il 25 settembre 2014 ore 18 – Sicilia Mondo, quindi il 26 settembre 2014 ore 18 Museo Diocesano/Piazza Armerina. E infine il 27 settembre 2014 ore 18 a Pedara. Il volume intende ripercorrere la strada compiuta da Papa Francesco in questo primo anno, o poco più, di pontificato. Alessandra Ferraro ha rivissuto, nella pagina e nelle parole stesse con cui ha presentato il suo lavoro, le emozioni, gli interrogativi, la commozione che hanno connotato in particolare quel mese di marzo 2013, segnato dalla rinuncia di Benedetto XVI e dall’assoluta incertezza sul nome che sarebbe emerso dal Conclave.  La memoria è tornata a quei giorni in cui il mondo rimaneva col fiato sospeso, fino all’apparizione dell’uomo ‘venuto dalla fine del mondo’, il cardinale argentino capace di imprimere una vera svolta all’istituzione papale, grazie al semplice carisma della sua opera pastorale. Del resto il titolo stesso del saggio, «Non guardate la vita dal balcone … », è parola dello stesso Bergoglio, pronunciata a dicembre nel discorso rivolto a 10.000 studenti universitari romani: efficace sintesi dell’invito a impegnarsi, a battersi per i valori che ognuno di noi ritiene fondamentali.

“In ogni società i ragazzi rappresentano il futuro, il domani. Devono essere però educati, stimolati a guardare verso i veri valori, a non Ferraro_-_Libro_Papalasciarci trascinare nel vittimismo e nel pessimismo, restando a guardare la vita dal balcone”, precisa Alessandra Ferraro, “questo è l’imperativo che Papa Francesco lancia, non solo ai giovani, ma a tutti: non guardate la vita dal balcone, per favore: non mettetevi nella coda della storia. Siate protagonisti!”. Un appello che coinvolge ogni persona a non restare fermi, subendo in modo passivo i problemi della vita e del mondo. Certo, non è facile, ma saper raccogliere l’invito «non abbiate timore di andare controcorrente» significa mettersi in discussione, interrogarsi, cercare ogni giorno di ricominciare.

Alessandra Ferraro ha voluto non solo raccontare curiosità, aneddoti, linguaggi che rivelano lo spirito di Papa Francesco, ma raccogliere preziose significative testimonianze di figure prestigiose: Bruno Vespa, Pascual Chavez, Enzo Romeo del Tg2, Antonio Staglianò vescovo di Noto e Dario Viganò direttore del Centro Televisivo Vaticano. Riflessioni che accompagnano il lettore a scoprire sfumature inedite di un Papa che tutti sentono molto vicino.

 

Please follow and like us:
Posted by on 22 settembre 2014. Filed under Appuntamenti,Chiesa,Cronaca,In evidenza,Iniziative,Società. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
11 − 10 =