Giuseppe Vecchio

#Firenze2015Lab / Mons. Antonino Raspanti a ciascun giovane: “Dai quello che puoi”

Concluso a Napoli il secondo laboratorio nazionale in preparazione al Convegno ecclesiale di Firenze. Il vescovo Antonino Raspanti: “Bisogna vivere e abitare da credenti le cinque vie proposte dalla Traccia, chiedendosi quali azioni corrispondano di più al Vangelo. Non si tratta di strategie a tavolino, ma di uomini e donne che facciano in Cristo esperienze…

“Nutrire il futuro” / Dal 24 al 26 luglio a Siracusa la terza “Summer school” nazionale di FuturDem

  Si terrà a Siracusa dal 24 al 26 Luglio prossimi la Summer school nazionale di FutureDem, associazione politica giovanile fondata in occasione delle primarie del centrosinistra del 2012. “Nutrire il futuro” è il tema scelto per questa terza edizione, eco ad Expo Milano 2015 proprio nel cuore del Mediterraneo, in una terra notoriamente crocevia…

Testi sacri e cibo / Dimmi come mangi… A tavola con ebrei, cristiani e musulmani: un ricco mosaico

  Claudia Milani, Paolo Branca e Claudio Paravati hanno rivisitato le pagine dei testi sacri alla scoperta delle pagine che offrono indicazioni sui cibi. Emergono le differenze, ma anche l’influsso della cultura mediterranea. In ogni caso prevale la varietà, pur con qualche limitazione spesso improntata a principi salutari. Dimmi come mangi e ti dirò chi…

Famiglia e società / Se divorziano pure Marge e Homer Simpson

“Il matrimonio è una bara e ogni figlio è un chiodo”. Così parlò il padre di famiglia più indolente d’America, Homer Simpson, protagonista di una delle serie cartoon più seguite e amate nel mondo. Una sorta di “De profundis” cantato sulla famiglia che contrasta con quanto eravamo abituati a vedere. Il bello dei Simpson, è…

Randazzo / Sospesa la supercartella esattoriale di quasi un milione di euro, utilizzati per riparare i danni dei bombardamenti del 1943

Grande sospiro di sollievo per il sindaco di Randazzo, prof. Michele Mangione, e per tutta la città: il Tribunale di Catania ha sospeso la cartella esattoriale di quasi un milione di euro relativa a un rimborso preteso dallo Stato per un finanziamento, utilizzato subito dopo la seconda guerra mondiale per la ricostruzione della cittadina, martoriata…

Ignobili manovre sui migranti / Indebolisce l’Italia la chiusura del Nord a profughi e rifugiati. Il mondo cattolico conferma l’accoglienza

  La decisione di Roberto Maroni, presidente della Lombardia, di tagliare i fondi ai Comuni che dovessero accettare i migranti, trova l’adesione dei governatori di Veneto e Liguria. Le reazioni della Caritas italiana e di Migrantes. Tante voci dai territori: don Claudio Visconti (Bergamo), don Virginio Colmegna e Pino Nardi (Milano), don Silvio Grilli (Genova),…

G7 e attesa del Papa / Proteggere l’ambiente, preservare l’uomo

  Al G7 è stato raggiunto un accordo sul clima per contenere il surriscaldamento terrestre entro il limite di due gradi rispetto ai livelli preindustriali e tagliare le emissioni mondiali del 50-70% entro il 2050, punto fondamentale ma su cui fino a poco tempo fa non si riusciva a trovare un consenso. Previsto l’impegno di…

Stop alla guerra civile / Dopo 23 anni Mogadiscio riparte dall’Università: è il ritorno dello Stato

  Il rettore Mohamed Ahmed Jimale: “Uno dei nostri primi obiettivi è formare i ‘quadri’ e i tecnici che possano mettere in pratica i programmi di sviluppo del Paese”. Monsignor Giorgio Bertin, vescovo di Gibuti e vicario apostolico di Mogadiscio: “Bisogna puntare sulla rinascita dello Stato somalo”. L’importanza della ricostruzione di un sistema educativo. Mogadiscio,…

Elezioni in Turchia / La variabile curda frena il presidente Erdogan

  Non ama la cravatta, come Alexis Tsipras. Ma, a differenza del premier greco, Selahattin Demirtas crede nell’Unione europea, che vede come un salvagente di democrazia e diritti, specie per le minoranze come la sua: i curdi che vivono in Turchia. Eppure il giovane leader di Hdp, il partito “Pace e democrazia” che ha tagliato…

Lotta al terrorismo / Gli Usa stanziano 50 miliardi di dollari per le intercettazioni, ma l’Isis…

  La riforma vuole cambiare le regole di un’agenzia di intelligence, l’Nsa, messa duramente sotto accusa nel 2013 dalle rivelazioni dell’ex dipendente Edward Snowden. Le perplessità di Michael Brenner, professore emerito di Relazioni internazionali alla University of Pittsburgh: “Non siamo stati capaci di bloccare per tempo l’Isis. E allora a che ci sono serviti tutti…