Belpasso / Torna il doposcuola gratuito. Il sindaco Carlo Caputo: “Garantire il diritto allo studio è un dovere per la Pubblica Amministrazione”

Per il secondo anno consecutivo a Belpasso sarà istituito – come si legge nella nota stampa di Alessandro Petralia, portavoce del sindaco – il servizio di imagesDoposcuola pubblico a partire dal prossimo 1 febbraio. Soddisfatto il sindaco Carlo Caputo: “Garantire il diritto allo studio è un dovere per la Pubblica Amministrazione e noi qui a Belpasso, nonostante le difficoltà finanziarie, ci siamo riusciti per il secondo anno consecutivo: da febbraio ben 100 famiglie belpassesi con comprovata difficoltà economica avranno la possibilità di offrire ai propri figli l’opportunità di un’istruzione più completa e più curata. A vagliare le richieste di adesione secondo rigidi criteri reddituali sarà il personale del settore Servizi Sociali: sul servizio gratuito di Doposcuola pubblico ci eravamo spesi molto in campagna elettorale, inserendolo anche nel nostro cronoprogramma, e oggi siamo qui a rispettare le promesse fatte agendo sempre nella massima trasparenza e secondo principi di equità e legalità”.

Il servizio di Doposcuola si svolgerà lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15  alle 19. Per aderire al servizio si dovrà presentare richiesta entro il 25 gennaio agli uffici del settore Servizi Sociali. “Per garantire nuovamente questo servizio – commenta l’assessore ai Servizi Sociali Bianca Prezzavento – abbiamo lavorato parecchio nelle scorse settimane e adesso non ci resta che attendere le adesioni dei cittadini belpassesi che come l’anno scorso si prevede saranno tantissime: nelle prossime settimane comunicheremo la sede di svolgimento del servizio di Doposcuola pubblico presso uno degli Istituti scolastici comunali”.