Calcio a 5 / Esordio casalingo vittorioso del Mascalucia C5 con l’Arcobaleno Ispica

Non poteva esserci un esordio casalingo migliore – così esordisce il comunicato stampa della società –  per il nuovo Mascalucia C5, che batte sonoramente l’incerottato Arcobaleno Ispica con il roboante punteggio di 9-2. Il risultato maturato è figlio di una condizione fisica ottimale dei padroni di casa, che crescono sempre più velocemente con il passare delle settimane.pallamano

La gara si apre, come sette giorni prima, con il gol di Gigi Marchese, che sigla l’1-0 con un bell’interno sinistro sul secondo palo. L’Ispica non riesce a riprendersi dalla doccia fredda e continua a subire l’offensiva etnea, che si concretizza al sesto minuto di gioco, grazie al primo gol stagionale di Ivan Buzzanga. Il Mascalucia continua con la giusta intensità e sfiora il terzo gol ancora con Buzzanga, il cui urlo liberatorio viene strozzato dal montante alla destra di Lorefice. La terza marcatura, tuttavia, ritarda solamente sessanta secondi, perché ci pensa Passanisi, anch’egli al primo timbro stagionale, a siglare il 3-0 da posizione defilata. I ritmi rimangono alti e l’Ispica tira fuori la testa dal guscio, cercando la via del gol in un paio di occasioni, ma Casablanca è attento e si fa trovare pronto. Dall’altro lato, il Mascalucia non lascia respirare gli avversari ed è Lorefice a dover sventare la minaccia in più occasioni. Nella seconda metà del primo tempo, Campo accorcia le distanze per l’Ispica, ma il Mascalucia segna quasi subito ancora con il mancino di Ivan Buzzanga, dopo che Casablanca aveva colpito il palo dalla propria porta.

Nella ripresa, per il Mascalucia diventa tutto più semplice: in pochi minuti, il punteggio si gonfia grazie alla rete di Passanisi, che appoggia in rete la splendida giocata di Riolo, e quella di Tornatore, che infila Lorefice di interno sinistro. Sul 6-1, il Mascalucia non abbassa la guardia e intensifica ancora di più la manovra: Riolo recupera palla e parte sulla sinistra, per poi calciare un mancino ad incrociare deviato in corner da Lorefice. Gli sforzi dell’ex Acireale, però, vengono premiati poco dopo, quando lo stesso Riolo appoggia in rete un contropiede imbastito da Passanisi e Marchese. Al 46’ c’è gioia anche per Walter Abate, che realizza il gol dell’8-1 su assist di Di Mauro, così come per Buzzanga, che realizza in tal modo la sua prima tripletta in maglia biancazzurra. Per l’Ispica, arriva la consolazione del primo gol in Serie C1 per Mattia Tumino, classe ’99, prima di un triplice fischio che sancisce una qualificazione forse mai messa in discussione. Da segnalare, tra gli etnei, l’esordio assoluto in Serie C1 per Damiano Gallo e Tiziano Riccioli, entrambi classe ’97, autori di una lodevole prestazione.

“L’obbiettivo che mi ero prefissato è stato oggi raggiunto – dichiara nella nota stampa soddisfatto il tecnico mascalucese Stefano Bosco – Abbiamo tenuto alti i ritmi per tutto il corso dei 60’ di gioco e con continui cambi. Contento per l’esordio di Tiziano e Damiano, segno che il progetto Mascalucia cresce sempre di più. Adesso pensiamo subito alle prossime gare con la concentrazione e la serenità, che hanno contraddistinto questi 120’ di inizio stagione”.

Con queste voglia e determinazione – conclude il comunicato stampa della società mascalucese –  si può andare di certo lontano, ma è importante rimanere con i piedi per terra. Già da sabato prossimo, si scenderà subito in campo per i quarti di finale di coppa, per continuare un sogno forse non troppo distante.

MASCALUCIA – ARCOBALENO ISPICA 9-2

Marcatori: 3’ Marchese (M), 6’, 26’, 58’ Buzzanga (M), 10’, 33’ Passanisi (M), 21’ Campo (A), 37’ Tornatore (M), 41’ Riolo (M), 46’ Abate (M), 54’ Tumino (A)

Ammoniti: 39’ Barone (A)

Espulsi: /

MASCALUCIA: Casablanca, Riccioli, Abate, Passanisi, Marchese, Gallo, Buzzanga, Tornatore, Riolo, Di Mauro. All. Bosco.

ARCOBALENO ISPICA: Lorefice, Cocciro, Lupo, Cataldi, Sortino, Lauretta, Tumino, Barone, Gambuzza, Campo. All. Lorefice.

Please follow and like us:
Posted by on 12 settembre 2016. Filed under Cronaca,Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
13 − 4 =