Calcio / L’Acicatena torna in Eccellenza!

La vittoria di Viagrande consegna alla squadra di Vittorio Jemma la certezza matematica della promozione, al termine di una grande cavalcata

L’Acicatena calcio 1973

Il Girone B di Eccellenza, il prossimo anno, dovrà fare i conti con le grandi ambizioni dell’Acicatena. Una piazza importante che, finalmente, ritrova una categoria che mancava da troppi anni. Quello raggiunto dai ragazzi allenati da Vittorio Jemma è un risultato di rilievo, date anche le difficoltà logistiche incontrate dai biancorossi nel corso della stagione.

Il crollo di una parte dello stadio Nino Bottino, avvenuto a metà ottobre, ha infatti privato per un paio di mesi la squadra del patron della sua casa. Soltanto a dicembre la società del patron Gaetano Giannetto ha avuto la possibilità di tornare a giocare al Polivalente, lasciato nel lontano 2013 a causa della sopravvenuta dichiarazione di inagibilità. Nel momento più difficile della stagione la dirigenza, con in testa il presidente Fabio Rapisarda, ha fatto quadrato attorno a calciatori e tecnico, permettendo loro di proseguire in un campionato da record.

Acicatena, i numeri del salto in Eccellenza

La vittoria in casa dello Sporting Viagrande, assieme al contemporaneo pareggio della vice-capolista Sporting Pedara, ha dato il via alla festa biancorossa. Il successo per 2-1 è stato griffato prima da un’autorete, quindi dal sigillo di Cordova. L’analisi dei numeri fa comprendere con chiarezza la portata della stagione dell’Acicatena.

A una giornata dal termine del campionato di Promozione Girone C, il gruppo guidato da Jemma ha ottenuto la bellezza di 19 vittorie e 5 pareggi in 27 partite. L’attacco non è il migliore della categoria: a fare la differenza, in questo caso, è stata una difesa a tenuta stagna. Sono solo 19 le reti incassate da Tabascio, sei in meno rispetto al Pedara, diretta concorrente per il salto in Eccellenza. La passerella casalinga di domenica prossima contro lo Sporting Taormina sarà quella della grande festa.