Calcio / Città Mondiali: Samara

Precedentemente conosciuta col nome di Kujbyšev, la città di Samara è la sesta più grande e importante della Russia e conta una popolazione pari circa a un milione e duecentomila abitanti. Situata sulle rive del Fiume Volga, Samara è una fra le undici città in cui si disputeranno i prossimi campionati mondiali di calcio che inizieranno il prossimo 14 giugno. Una meta, come tutte le altre, che offre davvero tanto ai privilegiati turisti che avranno modo di visitarla.

Samara, infatti, oltre a essere il principale polo industriale del distretto del Volga caratterizzato dalla produzione estensiva di mezzi di trasporto, è anche un’ambita meta turistica. Numerosissime i luoghi di interesse culturale, artistico e storico e altrettanto varie le attrazioni da non perdere. Una delle mete più visitate dai turisti è il Bunker di Stalin, costruito appositamente durante il secondo conflitto mondiale e da utilizzare nel caso in cui Mosca fosse finita sottooccupazione nazista. Il luogo è stato tenuto del tutto segreto fino a pochi anni fa e si trova esattamente sotto l’edificio dell’Accademia moderna dell’Arte e della Cultura. Una visita in città non può ovviamente escludere una passeggiata sulle rive del Fiume Volga, che bagna Samara per chilometri e una tappa al Giardino Strukovskij, considerato in assoluto uno degli angoli più belli di tutta la città.

A Samara inoltre è possibile ammirare decine di chiese, tutte restaurate e ricostruite negli ultimi decenni in seguito alla distruzione messa in atto dai bolscevichi ed è presente anche un importante monumento dedicato allo scrittore Aleksej Tolstoj.  Insomma, una meta da non perdere per le svariate possibilità che offre. Senza dimenticare, ovviamente, una tappa allo stadio della città che ospiterà ben sei partite dei prossimi campionati del mondo, quattro in alcuni gironi di qualificazione e altri due match rispettivamente agli ottavi e ai quarti di finale.

Gabriele Pulvirenti