Canossiani / R-Estate in relazione: tra campi formativi e nuove esperienze

Come ogni anno l’avvicinarsi dell’estate per noi educatori e per i ragazzi significa l’approssimarsi dei campi formativi.

Nel prepararci a quest’evento, noi educatori dell’Oratorio Canossiano Madonna della Fiducia di Acireale, diventiamo simili ad un panettiere. Egli nel suo laboratorio –  tra tanti tipi diversi di farina, tra l’acqua, il lievito –  conosce quando tempo e pazienza ci vuole per poter giungere a sfornare un buon panino caldo, fragrante e profumato. Il pane però, nel nostro caso di educatori, non viene venduto ma donato: ogni singola parola, ogni singolo gesto di attenzione è fatto con questo fine: una gratuita donazione! Perché crediamo vivamente e sappiamo profondamente quanto l’esperienza del dono sia fonte di arricchimento. Non cerchiamo di donare qualcosa di superfluo (come può essere qualcosa di materiale) ma il nostro tempo, la nostra presenza cristiana dall’animo canossiano. Ci dedichiamo alla formazione di questi giovani ponendoci in ascolto dei loro bisogni, della loro storia, delle loro necessità. Sono questi gli ingredienti primari nel nostro pane donato.

In quest’incontro di persone, fatto di dialogo, di comunicazione e di relazione, più fili colorati si incontrano e si intrecciano per intessere insieme un futuro di speranza costruito sulla Parola. Grazie a questi incontri il tessuto esistenziale di ciascuno si veste di Amore, di espressione dei propri talenti da spendere nel sociale.
Talenti – Amore – Scelta infatti sono state le tre parole chiavi dalle quali sono nati i percorsi vissuti in un contesto paesaggistico e naturale alle pendici dell’Etna dove tu si senti abbracciato dalla bellezza e dalla meravigliosa Presenza del Padre-Creatore.

La testimonianza di Shoek

Tra tanti incontri significativi ve ne sono due: quello con don Giuseppe Pavone (direttore della Pastorale Giovanile) e la testimonianza di Shoek (cantante convertito dalla Grazia di Cristo). Don Pavone ha tenuto un incontro sull’amore di Dio, sull’amore per gli altri e sull’amore per se stessi nell’ottica cristiana. Ha coinvolto totalmente i ragazzi che si sono visti protagonisti di sketch teatrali ed al centro di considerazioni-riflessioni partecipate. Il cantante Shoek ha parlato della sua vita come era prima e quando è stato toccato dalla Grazia. La sua testimonianza è stata quella di una vita redenta per  scoprire la Bellezza dentro la sua vita e ricchezza interiore di un’esistenza con Cristo.

Tra le tante presenze speciali quella di fratel Simone Fichera che, con un gruppo di Verona, ha svolto qui in Sicilia le giornate del campo formativo, entrando in sintonia con il gruppo dei giovani canossiano acesi.

 

La comunità dell’Oratorio

Parrocchia Madonna della Fiducia