Catania / Al via oggi la Settimana per la prevenzione oncologica della LILT. Domani volontari in piazza Verga

Un’immagine della scorsa edizione

Prende il via oggi in tutta Italia la 18° edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica promossa dalla LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) che, ogni anno, coincide con la settimana in cui inizia la stagione primaverile. La chiusura avverrà domenica 24 marzo.
A Catania, la sezione provinciale della LILT sarà presente domani, domenica 17 marzo, dalle 9 alle 13 in piazza Verga con uno stand all’interno del mercatino di “Campagna Amica”. La chiusura domenica 24 con gli stand in piazza a Belpasso e a Camporotondo.
Protagonista, nonché testimonial, della campagna di sensibilizzazione e diffusione della cultura della prevenzione come stile di vita – si legge in una nota della Lilt – è come ogni anno l’olio extra vergine di oliva 100% italiano, che sarà offerto a quanti aderiranno alla LILT. Ha prestato il suo volto a questa 18° edizione, l’opinionista e scrittrice Selvaggia Lucarelli.

La campagna del 2019 mira a combattere le “fake news” in ambito di prevenzione oncologica, con particolar riguardo all’alimentazione. Nell’era di internet e dei social network, le notizie inventate rischiano di diffondere credenze sbagliate, se non addirittura pericolose per salute. La LILT, al contrario, si fa promotrice di poche ma efficaci regole universali per tenere lontano il cancro, proteggere la nostra salute e lottare le “bufale” del web: corretta alimentazione, riposare bene, regolare attività fisica, no alcool e fumo, visite periodiche di prevenzione.
«Questo evento annuale della LILT – dichiara il presidente della sezione etnea, dottoressa Aurora Scalisi – ci ricorda che non bisogna mai abbassare la guardia nei confronti della prevenzione, ancora oggi unica arma efficace per contrastare i tumori evitando così il grave distress psicofisico successivo alla diagnosi ed il costante aumento della spesa sanitaria. Le malattie oncologiche non sono tutte prevenibili purtroppo, ma per quelle in cui la prevenzione è efficace è dovere di tutti adottare uno stile di vita adeguato a prevenirle».