Catania / All’ospedale Cannizzaro “Giornata della prevenzione”. Tumori del cavo orale, screening gratuito l’1 aprile

Anche quest’anno, dopo il positivo bilancio della prima edizione, l’ospedale Cannizzaro di Catania – come si legge in un comunicato – aderisce alla “Giornata della Prevenzione per la diagnosi precoce dei tumori del cavo orale”: il prossimo venerdì, 1 aprile, dalle 9 alle 12, nell’ambulatorio di Chirurgia cervico-facciale (padiglione Q, primo piano), sarà possibile sottoporsi gratuitamente a screening del cavo orale, con accesso libero senza prenotazioni né ticket. A seguito del controllo, il paziente potrà essere invitato dai medici a una visita di approfondimento.

Intervento di chirurgia orale eseguito dal dott. Saita

Intervento di chirurgia orale eseguito dal dott. Saita

Realizzata in Azienda dall’Unità Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria e Chirurgia cervico-facciale diretta dal dott. Vincenzo Saita, con il sostegno della Direzione, l’iniziativa è promossa a livello nazionale dall’Associazione degli Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani (Aooi) con il patrocinio del Ministero della Salute, della Società di Chirurgia Maxillo Facciale e del Collegio dei Docenti Universitari di Odontostomatologia.

L’edizione 2015 ha consentito di effettuare sul territorio nazionale circa 7mila controlli, di riscontare patologie evidenti nel 12% dei casi e suggerire di visite di approfondimento nel 20%. L’iniziativa punta infatti a sensibilizzare i cittadini sulla tempestività della diagnosi e sull’adozione di corretti stili di vita.  Tra i fattori di rischio che possono favorire l’insorgenza dei tumori del cavo orale, si segnalano fumo, abuso di alcol, scarsa igiene orale, infezione da Papillomavirus, microtraumi cronici della mucosa della bocca dovuti a protesi dentarie, eccessiva esposizione al sole e dieta povera di frutta e verdura; se si è soggetti ad almeno un fattore di rischio, le visite otorinolaringoiatriche periodiche sono fortemente raccomandate.

Il tumore del cavo orale presenta 12 nuovi casi all’anno ogni 100mila abitanti e ha un picco di massima incidenza intorno ai 50-60 anni di età. Non a caso l’età media dei pazienti visitati nella Giornata dell’anno scorso era di 58,9 anni.

Please follow and like us:
Posted by on 25 marzo 2016. Filed under Catania,In evidenza,Salute. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
30 ⁄ 6 =