Catania Calcio / Poker al Catanzaro, i rossazzurri volano

ctczServito il poker al modesto Catanzaro, i rossazzurri salgono a quota 5 punti in classifica e abbandonano l’ultimo posto in graduatoria per attestarsi a -7 dal primo posto. Senza la penalità il Catania sarebbe primo in classifica a 14 punti.

Senza storia la partita. Troppo netta la superiorità del Catania. Apre la danza del gol Calderini al 9′ dopo una sponda aerea di Calil, abile e rapido a fintare e battere di punta Scuffia. Raddoppio di Calil che liberato da un perfetto assist proveniente dalle retrovie non ha lasciato scampo all’estremo difensore ospite, che al 39′ la combina e si lascia scappare tra le gambe un tiro cross senza pretese di Musacci regalando al centrocampista rossazzurro il gol e fissando il punteggio sul 3-0. Da segnalare un incrocio dei pali colpito dal solito Russotto su uno splendido calcio piazzato dal limite. Il Catania non si accontenta e continua a premere il piede sull’accelleratore trovando al 56′ sugli sviluppi di un corner la quarta rete con il neo entrato Falcone. Il Catanzaro segna il gol della bandiera al 90′ grazie a un calcio di rigore realizzato da Razzitti. Risultato finale Catania-Catanzaro 4-1.

Tra le note liete, oltre allo splendido rendimento della squadra ed un mister concreto che infonde alla sicurezza ai rossazzurri, i tifosi. 12 mila presenze, curva nord spettacolare, che incita il Catania dall’inizio alla fine. Un vero dodicesimo uomo in campo.