Catania/ Diffondono il virus e chiedono il “riscatto” dal Nord al Sud. La Polizia denuncia e lancia l’allarme

A far scattare l’allarme della Polizia di Stato contro il cryptolocker, ovvero il software che imprigiona i file sul pc, sono state le molteplicisegnalazioni pervenute da parte degli utenti abusati che riguardano varie regioni, Sicilia compresa. Il virus si presenta tramite unainnocua e.mail derivante da corrieri o istituzioni i quali propongono di cliccare su di un link, da quel momento si scarica un programma che cripta i file, rendendoli inaccessibili all’utente; da qui, si pone l’esigenza di una soluzione per poter accedervi che sarebbe quella di pagare una cifra considerevole. La Polizia postale ha trovato e denunciato proprio in queste ore, l’associazione criminale accusata di diffusione di virus, accesso abusivo informatico, estorsioni e riciclaggio degli illeciti proventi realizzati.

MPR

 

You must be logged in to post a comment Login