Catania / Il 6 e 7 magggio all’ “Ardizzone Gioeni” il quarto “Japan Fest”, festival della cultura giapponese

L’Istituto Ardizzone Gioeni di Catania, in via Etnea 595, i prossimi 6 e 7 maggio, ospiterà una nuova edizione del Japan Fest, il festival della cultura giapponese organizzato dall’associazione culturale Ex-Cogito e giunto  al suo quarto appuntamento.
La manifestazione, ogni anno frequentata da migliaia di giovani, è inserita nel calendario delle celebrazioni ufficiali per il 150° anniversario delle relazioni tra Giappone e Italia, a cura dell’Ambasciata del Giappone in Italia.
Una due giorni all’insegna delle tradizioni, del folklore ma anche delle moderne tendenze legate agli universi della pop culture. Un bel modo di fare aggregazione sociale e scoprire più a fondo una cultura dalle radici millenarie che regala sempre agli intervenuti interessanti spunti di riflessione: dal cibo all’arte, passando per la musica, la danza, il cinema e tante altre discipline che saranno ben rappresentate all’interno dei bellissimi spazi dell’Istituto Ardizzone Gioeni, casa del festival ormai da due anni.
Tra appassionati e semplici curiosi si potrà assistere e prendere parte a dimostrazioni, proiezioni, laboratori, mostre e spettacoli, il tutto sempre all’insegna della cultura e del divertimento, il marchio di fabbrica della manifestazione etnea.
Quest’anno gli organizzatori dell’associazione culturale Ex-Cogito avranno il piacere di ospitare  i membri dell’associazione culturale Lailac di Firenze, una delle realtà italiane più attive nella promozione e nella diffusione della cultura nipponica che porteranno all’interno del festival il meglio delle loro attività, tra cui alcune novità mai viste nelle precedenti edizioni dell’evento.
Sicuramente un motivo in più per tornare, per chi già ha partecipato in precedenza, e uno stimolo forte per coloro i quali hanno deciso di avvicinarsi per la prima volta al Japan Fest. Il Giappone non è mai stato così vicino!

Mario Vitale

Please follow and like us:
Posted by on 5 marzo 2017. Filed under Catania,Comuni,Cronaca,Cultura,In evidenza. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
30 ⁄ 3 =