Catania / Oggi al Palazzo delle Scienze tavola rotonda su “Let’s play: il videogioco tra impresa e cultura”

La tavola rotonda “Let’s Play: il videogioco tra impresa e cultura”, si terrà a Catania, presso il Dipartimento di Economia e Impresa, nell’Aula Magna del Palazzo delle Scienze, oggi  dalle ore 10,30 alle ore 13. Un appuntamento aperto al pubblico che ha già incuriosito gli appassionati, i curiosi e i professionisti del mondo del gaming e non solo. Questo evento preview è organizzato da Let’s Play srl e Q-Academy Impresa sociale in collaborazione con AESVI (Associazione Editori e Sviluppatori Videogiochi Italiani).

La Sicilia è la regione d’Italia che annovera alcune tra le più significative start up e realtà imprenditoriali con autorevoli esempi di utilizzo del videogioco con importanti sviluppi anche sui mercati internazionali.

Per questa anteprima, la tavola rotonda di Catania “Let’s Play: il videogioco tra impresa e cultura” vedrà la presenza dell’ideatrice di Let’s Play e Presidentessa di Q-Academy, Giovanna Marinelli; la PR Manager di AESVI, Ilaria Amodeo. Interverrà anche Giovanni Polito, esperto di giornalismo videoludico.  I primi a parlare saranno Rosario Faraci, Professore Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese all’Università di Catania e Sebastiano Battiato, Presidente del Corso di Laurea in Informatica.

A parlare saranno i giovani ma già grandi imprenditori siciliani: Marco Lombardo per Behaviourlabs, azienda di robotica sociale applicata alla terapia dell’autismo, verrà accompagnato da NAO, simpatico robot umanoide; Simone Massaro per RimlightStudios, software house ideatrice del videogioco ZHEROS che in poco più di un anno ha già distribuito 1,9 milioni di copie; Claudio Musumeci per Mash&co, start up dedicata allo sviluppo di app educative tramite cui i più piccoli imparano i valori della condivisione e del rispetto per la natura. I genitori hanno l’opportunità di essere parte integrante del processo d’esperienza del bambino e di seguirne i progressi; Luciano Leotta per A-Tono, racconterà l’attività di sviluppatore di prodotti e servizi digitali e digital branding, caratteristiche peculiari dell’azienda; Filippo M. Vela per Sylphelabs, indie developer, mostrerà i loro ultimi successi, il game Occultus – Cabala Mediterranea e FlareStar, action game per non vedenti; Giovanni Leon Dall’Ò per Shinesoundstracks, etichetta musicale indipendente, spiegherà come anche nel mondo del videogame sono fondamentali i contributi artistici, in questo caso di musicisti che ne realizzano le colonne sonore.

Michela Abbascià

Please follow and like us:
Posted by on 23 febbraio 2017. Filed under Catania,Comuni,Cronaca,Cultura,In evidenza,Scienze & Tecnologie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
27 − 2 =