Catania / Sabato 12 marzo alla cittadella universitaria; start up a sostegno delle nuove imprese tecnologiche

«Le idee imprenditoriali che stanno alla base delle start up, nascono in prevalenza dalla creatività e dalla competenza degli ingegneri nei vari settori. I giovani, in generale, sono sempre più coinvolti in questo processo di creazione di nuove imprese ad alto contenuto tecnologico e digitale. È importante quindi per l’intera categoria professionale affiancarli e sostenere il loro apporto innovativo». Il presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Catania Santi Maria Cascone spiega così le motivazioni che hanno dato origine all’organizzazione dell’importante seminario “Startup – Dall’idea all’impresa”, in programma sabato 12 marzo, alle 9.00, nell’Aula Magna dell’Edificio della Didattica, alla Cittadella Universitaria del capoluogo etneo.

All’evento – si specifica nella nota stampa – promosso dalla Commissione “Giovani e Attività aggregative” dell’Ordine, in sinergia con la Fondazione Ingegneri e con l’Università catanese, interverranno per i saluti istituzionali, oltre al presidente Cascone: il rettore Giacomo Pignataro, il direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura (Dicar) Enrico Foti, il presidente della Fondazione Mauro Scaccianoce.

A seguire l’evento sarà strutturato in due momenti, coordinati dai consiglieri di Ordine e Fondazione, Giuliana Saitta e Irene D’Antone. Nella prima fase verranno illustrati i tool e le competenze fondamentali per la creazione e il mantenimento di una startup, analizzando sia i vantaggi che i rischi. Seguendo il percorso che va dall’individuazione della business idea fino all’ottenimento dei finanziamenti, interverranno sul tema: Dario Maccarrone (responsabile Tim#wcup Accelerator Catania @TelecomItalia), Luca Naso (data scientist e start up mentor),Giuseppe Sirchia (Ceo e UX designer di Meedori), il commercialista Rosario Emmi, il ricercatore in Economia politica Salvatore Spagano, il co-founder di Vulcanìc Mirko Viola, e il co-founder di Aucta Cognitio Daniele Zito.

Nella seconda fase verrà data la parola a startupper del territorio catanese che hanno concretizzato le loro idee imprenditoriali. Sarà un significativo momento di condivisione delle esperienze che vedrà protagoniste le seguenti imprese: Archicart (Architettura di cartone); Beentouch (chiamate e videochiamate in alta qualità e bassi consumi); Bycare Lab (dispositivi tecnologici per la mobilità alternativa); Headilizia (assistente virtuale per il progettista); NC, attiva nel settore dell’innovazione; Sias, esperta in site assistant; PortableLab_Geology&Engineering (diagnostica per i beni culturali e l’ambiente).

Please follow and like us:
Posted by on 10 marzo 2016. Filed under Appuntamenti,Catania,Comuni. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
22 × 5 =