Categoria: Recensioni

Leggere è pensare / Fra Cavalcanti e Dante. Nel romanzo di Santagata, “Come donna innamorata”, la complessità amorosa

“L’amore, dico l’amore vero, annebbia il cervello. L’amore ti sfibra l’anima. L’amore vero – disse scandendo le sillabe – è sofferenza”. Dante Alighieri è di fronte al suo amico e maestro Guido, della nobile famiglia dei Cavalcanti, “loico”, vale a dire pensatore e filosofo piuttosto libero da remore religiose. Molto diverso dall’allievo, che seguirà altre…

Leggere è pensare / Contraddizioni da manuale. Troppe semplificazioni di Marcelo Barros in “Evangelo e istituzioni”

“Non possiamo permetterci, in nessun caso, di parlare male degli avversari, di diffondere calunnie su di loro o di diffamarli. La profezia esige a questo punto un comportamento etico rigoroso: bisogna attenersi al principio di criticare solo apertamente e faccia a faccia”. Il messaggio di Marcelo Barros, monaco benedettino e teologo tra i più impegnati…

Il debutto di “1992” / Questa è l’Italia senza “lieto fine

Non conosciamo ancora i dati di ascolto della serata televisiva di ieri e quindi non sappiamo se “1992”, la serie su Tangentopoli nata da un’idea di Stefano Accorsi, seguirà le orme del successo di “Gomorra” che ha fatto la fortuna italiana di Sky. Di sicuro possiamo dire della nostra fatica personale, di giornalisti, nell’assistere al…

Leggere è pensare / “Nel segno del nulla…”, il libro del filosofo Timossi: viaggio nell’ateismo e nel materialismo

“L’idea del divino e il sentimento religioso sussistono dunque a prescindere dall’uso strumentale che ne possono fare un ceto dominante o un’istituzione di potere”. Roberto Giovanni Timossi è un filosofo che si aggira sulle frontiere “disciplinari”, vale a dire sulle linee di confine tra scienza, fede, arte, letteratura e il pensiero umano più in generale…