Cei / Mons. Galantino visita i campi profughi in Giordania: “I ragazzi torneranno sui banchi di scuola”

Il primo settembre i 1.400 rifugiati iracheni, giunti in Giordania nell’estate dello scorso anno dalla Piana di Ninive

Mons. Galantino con i rifugiati iracheni (foto: Avvenire)

Mons. Galantino con i rifugiati iracheni (foto: Avvenire)

dopo la cacciata dei cristiani, torneranno sui banchi di scuola. Il Segretario generale della Cei, mons. Nunzio Galantino, in visita ai campi profughi allestiti in Giordania, ha annunciato sabato 8 agosto quest’impegno della Chiesa italiana, volto ad assicurare l’istruzione scolastica a ragazzi che da oltre dodici mesi ne sono rimasti privi.

“D’accordo con il Cardinale Presidente, a nome di tutti i Vescovi italiani e dei cittadini che hanno scelto di destinare l’8 per mille alla Chiesa cattolica, ho voluto sostenere appieno il progetto che – attraverso la Nunziatura e in accordo con il Patriarcato latino – permetterà a famiglie rimaste prive di tutto di far riprendere ai propri figli un cammino formativo.

“L’iniziativa – continua il Segretario generale – da una parte risponde pienamente all’appello di Papa Francesco a «non assistere muti e inerti di fronte a tale inaccettabile dramma»; dall’altra, pone un tassello decisivo per evitare che queste migliaia di persone si avventurino in marce e attraversate con l’illusione di riparare altrove. Aiutiamoli a restare in Medio Oriente: sarà un modo concreto per contribuire ad assicurare anche per il domani una presenza cristiana in questa terra”.

(Fonte: Cei, Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali)

Please follow and like us:
Posted by on 10 agosto 2015. Filed under Chiesa,In evidenza,Mondo. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
26 × 17 =