Cinema / Da stasera al 2 agosto a Viagrande si ride a crepapelle con il festival del cortometraggio “State a Korti”

«Da venerdì 31 luglio a domenica 2 agosto, se volete divertirvi non prendete impegni, perché a State aKorti si ride fino alle lacrime. Però attenzione, perché il pavimento è bagnato e si scivola». Così avverte la locandina, con tanto di cartello giallo di pericolo, e così avvisano gli organizzatori del festival capitanati dall’ideatore del Festival del cortometraggio comico-umoristico, Riccardo Di Bella. L’appuntamento- informa un comunicato – è come sempre nella Terra di Bò (Villa Di Bella, Via Garibaldi 298 – Viagrande). Una formula vincente che anno dopo anno ha saputo rinnovarsi, mantenendo la propria identità. Una rassegna di video ironici e corti, nata per gioco da una costola degli Stipsy King, la band goliardico-demenziale made in Catania, con l’intenzione di fare ridere non solo con la musica ma anche con i video, perché la risata – secondo  Henry Bergson e le teorie freudiane è uno fra i migliori antidoti all’odio, all’ira, alla superbia e alla vendetta.correttoState akorti 2013 (512 x 384)

Parola d’ordine? Divertimento. Ed è così che “Ridere” diventa un imperativo categorico, ma anche un’occasione irrinunciabile di incontro. Perché State aKorti non è più solo un “semplice” Festival, ma è diventato un grande contenitore di appuntamenti, e anche una vera e propria fucina di creatività dove la grazie alla collaborazione fra numerose realtà sono nate importanti occasioni di promozione della Sicilia e la Terra di Bò è diventata la casa di videomaker, registi, attori, esperti di cinema e cinematografia, critici e appassionati della Settima Arte.

Così sono nati Mov(i)e in Sicily e di Move in Sicily, che nel corso della tre giorni saranno presentati ufficialmente.

Mov(i)e in Sicily è un progetto di valorizzazione del territorio attraverso la cultura cinematografica, un’applicazione nata da un progetto della Terra di Bò con il Coordinamento dei Festival di Cinema Siciliani, Viagrande Studios e Zammù Multimedia: una guida interattiva (a portata di tablet e smartphone) a supporto del cinefilo e del turista per scoprire la Sicilia attraverso i luoghi del cinema e i siciliani attraverso le loro storie. Move in Sicily, invece, è un sito di eventi, un’applicazione, un webmagazine con firme prestigiose, una rivista scaricabile e stampabile, un appuntamento radiofonico, una guida turistica che raccoglie anche i migliori locali di Sicilia (www.moveinsicily.com). Una vetrina della miglior Sicilia, terra di idee in continuo fermento, che propone anche Ziotouring, un marchio di qualità certificato per gli eventi imperdibili.

Il sipario sull’VIII edizione di State aKorti si alzerà venerdì 31 luglio alle 20:30 con la proiezione di “Alicudi nel vento”, il documentario firmato dal regista Aurelio Grimaldi, testimonial 2015 della manifestazione. Seguirà un intervento del regista e, quindi, la selezione di corti comici realizzata in collaborazione con il Mizzica Film Festival, il festival itinerante dove vinci una stretta di mano, con cui State aKorti è gemellato ormai da 4 anni. In programma: “Jessica” di Rosario Neri |“Il problema” di Davide Di Rosolini & Collettivo Frame Off |“Lu matrimoniu” dei Calandra&Calandra |“Perdutamente” di Cristian Bonatesta e QBeta |“La porta del destino” di Alessandro Zizzo | “La metafora del piccione” di Miguel Murciano García.

Sabato 1 agosto, invece, si comincia alle 18:30 con il workshop InEFFECTS (dedicato agli effetti speciali).

Alle 20:30, per onorare la memoria del principe di Alliata, si terrà la proiezione del documentario di Nello Correale “I ragazzi della Panaria Film”. Dopo l’intervento del regista, Aurelio Grimaldi e Guia Ielo (testimonial 2013 di State aKorti) presenteranno il progetto Orto Botanico della Terra di Bò, ma in un modo talmente inatteso che non è possibile dare anticipazioni.

Alle 22, inizierà la proiezione dei corti in concorso per l’VIII edizione di State aKorti che quest’anno sono 8: “Chi vuol fare Otello” di David Fratini (Italia) | “It girl” di Franc Planas (Spagna) | “Once we were in Rome” di Paolo Cirelli / Perrone (Italia) | “Due piedi sinistri” di Isabella Salvetti (Italia) | “In passing” di Alan Miller (Canada) | “Oltre la linea – Chi lo tira?” di Paolo Geremei (Italia) | “Sinécdoque. Una Historia de amour Fou” di Guillermo Chapa (Spagna) | “Il canto degli asinelli” di Rocco Messina (Italia).

I cortometraggi saranno giudicati da una giuria di esperti, giornalisti e critici del settore che conferirà due premi: miglior cortometraggio (500 euro) e miglior colonna sonora originale (150 euro).

Nel corso della serata, tante altre sorprese: la presentazione del trailer “La Bugia Bianca” con l’intervista al regista Giovanni Virgilio, l’intervento del vignettista Totò Calì e la presentazione della sua intervista rilasciata per Move in Sicily.

Domenica 2 agosto, infine, a partire dalle 21, si terranno la proiezione di “Fuitina (fuga d’amore)”, documentario di Salvo Spoto e Vito Trecarichi, e a seguire “Lo stato Brado” di Carlo Lo Giudice. Mentre in una seconda sala di proiezione si terrà la II edizione di Re View realizzato dall’Accademia delle Belle Arti di Catania con cui si è stretta un’importante collaborazione a partire dallo scorso anno.

Tutto questo e molto di più è State aKorti, vera e propria istituzione della risata alle pendici dell’Etna, nella Terra di Bò: il Festival dedicato al cortometraggio più bizzarro e divertente, in cui possiate imbattervi.  E se vi state domandando come sia possibile una tale ecletticità… Tutto questo è dovuto alla presenza di ben 4 direttori aristici: Carlo Lo Giudice, Nicola Palmeri, Simone Spitalieri e Claudia Fichera.

A presentare la manifestazione, sarà come di consueto la giornalista Carla Condorelli, ormai storica presentatrice del Festival State aKorti e, sotto l’Alias di Erremoscissima, front woman degli Stipsy King.

Il concorso è patrocinato da Mibact (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) Direzione Generale Cinema, Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione economica del Ministero dello Sviluppo Economico, Regione Sicilia-Assessorato al Turismo, Sport e spettacolo – Ufficio speciale per il Cinema e l’Audiovisivo, Sicilia Film Commission, Sensi Contemporanei, Comune e Pro Loco di Viagrande, e sostenuto da Villa Itria, Wishlist, Soluzione Immediata, Radio Amore, Lyoness, Farmaviva, Natour Sicily, Etna Museum, Codacons, Agriturismo Passitti e Agriturismo Blandano.

State aKorti e Mizzica Film fanno parte di FCS, il coordinamento dei festival del cinema in Sicilia (www.festivalcinemasicilia.org) al quale hanno aderito ben 30 realtà.

 

Please follow and like us:
Posted by on 30 luglio 2015. Filed under Cronaca,Cultura,In evidenza,Spettacoli,Viagrande. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
15 − 4 =