“Codice Rosa” / Presentato al “Cannizzaro” di Catania il protocollo contro la violenza sulle donne

 

Come si legge in una nota stampa dell’azienda ospedaliera “Cannizzaro” di Catania, il nosocomio, sabato scorso 25 novembre, dalle ore 9 alle ore 13, nell’aula Formazione (edificio D, piano terra), ha presentato il “Codice Rosa”, un protocollo basato sull’accoglienza protetta in Pronto Soccorso, dall’emergenza all’assistenza. Quest’incontro formativo si rivolge agli operatori sanitari ed ai volontari ospedalieri (con 4 crediti Ecm per tutte le professioni sanitarie) dedicato alle vittime di violenza.

Ad aprire i lavori è stato il direttore generale Angelo Pellicanò, ideatore di questa iniziativa finalizzata a dare al personale competenze appropriate ed anche per sensibilizzare l’opinione pubblica  contro la violenza di genere. Hanno introdotto i lavori la referente aziendale sanitaria del Codice Rosa, dott.ssa Daniela Colombrita, e la referente amministrativa dott.ssa Mirella Cannada. Sono intervenuti la dott.ssa Marisa Scavo, procuratore aggiunto presso il Tribunale di Catania, sul tema “Il contrasto alla violenza di genere: tutela giudiziaria e sostegno alle vittime”; il dott. Marcello La Bella, dirigente Compartimento Polizia Postale e Comunicazioni Sicilia Orientale, su “Violenza e stalking: difendersi dai pericoli della rete”; la prof.ssa Rita Palidda, docente del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Catania, che  ha trattato “La violenza sulle donne e le risposte sociali e istituzionali: cosa è cambiato?”; la giornalista Roberta Fuschi, autrice di un libro rivolto a questo argomento, dal titolo “Raccontare la violenza: storie e percorsi di donne che hanno vinto la paura”. L’incontro, che sarà moderato dalla giornalista Rossella Jannello, ha visto ulteriori interventi da parte dei rappresentanti dei centri antiviolenza Thamaia e Galatea.

Durante l’evento si è parlato anche delle attività svolte dal “Cannizzaro” in merito al progetto Codice Rosa con i vari passaggi, dall’accoglienza e presa in carico in Pronto Soccorso delle vittime di violenza fisica, psicologica e sessuale caratterizzati da una certa fragilità.

Maria Pia Risa

 

 

 

Please follow and like us:
Posted by on 27 novembre 2017. Filed under Catania,Comuni,Cronaca,In evidenza,Salute. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
26 − 11 =