Comunità Papa Giovanni XXIII / Sabato 24 febbraio la presentazione del Ministero della Pace a Catania

La Comunità Papa Giovanni XXIII presenterà sabato 24 febbraio a Catania la proposta del Ministero della Pace. A promuovere l’iniziativa non sarà solo l’associazione fondata da don Oreste Benzi: a sottoscrivere la proposta sono state diverse associazioni (Azione Cattolica, Cesc Project, Focsiv, Movimento dei Focolari, Movimento Nonviolento, Sermig-Arsenale della Pace, Università di Padova, Mir, Altante delle guerre). La campagna “Ministero della Pace, una scelta di Governo” – comunica la PG23 in una nota stampa –  ha l’obiettivo di far istituire nel prossimo Governo Italiano un Ministero che si occupi delle politiche di Pace, sia in Italia che all’estero.

“La proposta del Ministero della Pace giunge in un momento in cui il tema della sicurezza sociale è percepito come prioritario da cittadini. Violenza, guerre, terrorismo, riarmo stringono sempre più le persone nella morsa dell’insicurezza. Ora si tratta di spezzare questa catena di morte. Come diceva il nostro fondatore don Oreste Benzi “l’uomo da quando esiste ha sempre organizzato la guerra, è arrivato il momento di organizzare la pace”. Con queste parole Giovanni Paolo Ramonda, presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII, invita a prendere coscienza della situazione geopolitica internazionale, tanto grave quanto sottovalutata.

La presentazione si terrà sabato 24 febbraio alle 9,30 presso la Parrocchia N.S. del SS. Sacramento in Librino, in Via delle Susine 15. Interverranno: Don Piero Sapienza, Direttore Ufficio per la Pastorale dei problemi sociali e lavoro,Tony Bonaventura, Presidente Diocesano dell’Azione Cattolica Italiana, Grazia Martines del Movimento del Focolari, Luigi Pasotti di Pax Christi, Carmela D’Agostino, Focsiv. Modera Antonio Chiarenza, Comunità Papa Giovanni XXIII.

Nel corso del seminario saranno anche illustrati i risultati di un sondaggio d’opinione sul tema della sicurezza e della pace, commissionato da Apg23, nell’ambito della campagna.

You must be logged in to post a comment Login