Catania / La “Mostra dello sport catanese” una forte emozione tutta rossazzurra

Bagno di folla ed entusiasmo contagioso all’inaugurazione della “Mostra dello Sport Catanese”, svoltasi giovedì 8 novembre presso il Centro Commerciale “Porte di Catania”.

Il taglio del nastro

Un pomeriggio di festa, rappresentato nel miglior dei modi dai volti sorridenti e festosi dei tanti bambini presenti.
Di sportivi, che hanno portato lustro a Catania, ce n’erano tanti, di tutte le discipline: dai portieri rossazzurri del passato Roberto Sorrentino, Marco Onorati e Armando Pantanelli fino all’attuale Matteo Pisseri, passando per le olimpioniche Giusi Malato, Martina Miceli e Tania Di Mario, stelle dell’Orizzonte Catania che fu.
Presente anche una significativa rappresentanza dell’Amatori Catania Rugby, con Massimiliano Vinti in testa, un’allegra comitiva delle ragazze che vinsero lo scudetto con la Jolly Componibili sul finire degli anni settanta e quel Francesco Rachichi che ha fatto la storia del CUS Hockey maschile e femminile.
Non solo calcio come tema di questa bella iniziativa – ideata da Luccio di Grazia e realizzata attraverso il progetto grafico di Bruno Marchese, al coordinamento editoriale di Salvo Emanuele e al supporto dei ragazzi di “Tutto il Catania minuto per minuto” –  ma largo anche a scatti, trofei e cimeli di tutti gli sport che hanno lasciato una traccia indelebile nella storia catanese, vedi gli scudetti volley conquistati dalla Paoletti nel 1978 e dell’Alidea nel 1980, senza dimenticare le imprese della scherma  e della Canoa Polo. Una mostra permanente, aperta per un anno, animata da una serie di eventi che vedranno al centro dei riflettori un campione del passato, di qualsiasi sport.

                                                                                                                                                   L. V.