Da lettore a lettori / Ken Follett e la trilogia del secolo raccontati da Pippo Trovato nella biblioteca della Parrocchia San Paolo

Da lettore a lettori. È questa la formula cui si ispirano gli inviti alla lettura programmati dalla Biblioteca Parrocchia San Paolo di Acireale. Quindi, niente esperti ma solo lettori che raccontano ad altri lettori la loro esperienza di lettura.


Don Sebastiano Raciti, parroco di San Paolo, Ninetta Spoto direttrice della Biblioteca, Pippo Trovato, relatore e Silvio Vasta coordinatore

Il primo di questi appuntamenti si è tenuto domenica 10 marzo alle 19 nei locali della Biblioteca in via Lombardia n. 14/C. Il tema era “Ken Follett e la Trilogia del secolo” e l’esposizione è stata del dott. Pippo Trovato, stimato professionista acese, appassionato lettore di libri di ogni genere, con la predilezione per quelli di avventura.

Come i libri di Ken Follett, scrittore inglese contemporaneo, famoso per i suoi romanzi di spionaggio (ad es., “La cruna dell’ago”) e i suoi romanzi storici (ad es., “I pilastri della terra”) da cui sono stati tratti film e sceneggiati televisivi di successo.

I tre romanzi che compongono la ‘Trilogia del secolo’ (nell’ordine, “La caduta dei giganti”,  “L’inverno del mondo”, “I giorni dell’eternità”) ripercorrono i principali fatti storici del Novecento: le lotte dei lavoratori per condizioni di lavoro più umane, la battaglia delle donne per l’emancipazione femminile, lo sviluppo del socialismo, che prometteva un mondo più giusto per tutti, nascita e morte del nazifascismo e del comunismo, la lotta degli afroamericani per ottenere gli stessi diritti dei bianchi, la guerra fredda.

E, come ha detto il dott. Trovato, lo fanno con un espediente non originale ma comunque geniale, ovvero narrando la storia di alcune famiglie di quattro nazioni (due inglesi, una tedesca, una russa e una americana) e dando l’opportunità di vedere gli stessi avvenimenti da punti di vista diversi, portando il lettore in entrambe le parti della ‘barricata’.

L’incontro di domenica 10 è stato certamente positivo per il numero di partecipanti e per la curiosità e l’entusiasmo suscitato nei presenti. Adesso la Biblioteca è proiettata verso l’evento successivo, di tipologia differente: il racconto del loro cammino di Santiago da parte di alcuni acesi.