Balletto al “Bellini” di Catania: dal 19 febbraio “Diaghilev e Nijinskij/Sheherazade”

max_com_823b25La loro fu una coppia, nell’arte come nella vita, che cambiò dalle fondamenta il mondo della danza, fino a quel momento ancora ancorato alle “dottrine” di Marius Petipa: all’alba del Novecento Serge Diaghilev e Vaslav Nijinskij trasformarono quel mondo imprimendovi un segnale indelebile che ancora oggi lo caratterizza. A loro due, grande impresario il primo, eccelsa étoile il secondo, è dedicato il primo dei due appuntamenti con il balletto che il Teatro Massimo Bellini ha inserito nel cartellone della Stagione Lirica 2013. Dal 19 al 24 febbraio la prestigiosa compagnia del Russian State Ballet porterà sul palcoscenico catanese lo spettacolo di danza Diaghilev e Nijinskij / Shéhérazade, balletto in due parti con le musiche di Carl Maria von Weber, Frédéric Chopin, Igor Stravinskij, Nikolaj Rimskij-Korsakov, Camille Saint-Sa?ns suonate dall’orchestra stabile del Teatro diretta per l’occasione da Alevtina Ioffe.

La prima parte del balletto vedrà étoile e ballerini del Russian State Ballet impegnati in una serie di coreografie con cui verranno ripercorse le vite e l’arte di Serge Diaghilev e Vaslav Nijinskij. Il balletto è andato in scena per la prima volta nel 2009 come omaggio alle grandi figure della cultura russa, in occasione dei 100 anni dalla celebrazione delle “Stagioni Russe” organizzate da Diaghilev. Danzeranno su grandi composizioni quali Lo spettro della rosa di von Weber, alcuni Preludi (i nn. 7 e 8) di Chopin, Petruška e L’uccello di fuoco di Stravinskij, il Carnevale degli animali di Saint-Sa?ns.   

La seconda parte sarà interamente occupata da Shéhérazade, balletto che debuttò nel 1910 a Parigi, costruito sulla Suite composta da Nikolaj Rimskij-Korsakov e che ebbe proprio in Diaghilev e Nijinskij i suoi principali artefici. L’impresario, con i suoi collaboratori dei Ballets Russes, mise mano alla partitura; Michel Fokine creò la coreografia. E Vaslav Nijinskij, nei panni dello Schiavo d’oro, e Ida Rubinstein lo danzarono mirabilmente.   

Il balletto verrà presentato al pubblico e alla stampa lunedi 18 febbraio 2013 alle ore 17 nel foyer del teatro, nell’ambito di Preludi all’Opera, il ciclo di conferenze sulle opere e i balletti della Stagione Lirica del “Bellini” realizzato in collaborazione con la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania. Relatrice sarà la docente di musicologia dell’Università di Catania Graziella Seminara. All’incontro prenderanno parte anche alcuni degli artisti impegnati nella produzione, a partire dal direttore d’orchestra Alevtina Ioffe e dal direttore artistico della compagnia Viacheslav M. Gordeev. L’ingresso è libero.

Please follow and like us:
Posted by on 14 febbraio 2013. Filed under Appuntamenti,Cultura,Spettacoli. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
28 − 11 =