Diocesi / Il 4 novembre Ludger Rakotonirina sarà ordinato sacerdote nella chiesa parrocchiale di Acicastello

Sabato 4 novembre sarà un giorno speciale per la comunità parrocchiale di Aci Castello: in quel giorno, infatti, sarà ordinato presbitero Ludger Rakotonirina, che poche settimane fa è stato designato dal Vescovo mons. Antonino Raspanti ad essere il nuovo Vicario parrocchiale al posto di don Salvatore Di Mauro, recentemente nominato parroco a S. Venera e S. Antonino di Mascali. L’ordinazione si svolgerà nella chiesa parrocchiale alle ore 18.
La storia vocazionale di Ludger (36 anni) è abbastanza lunga. Dopo aver compiuto diversi anni di formazione nel Seminario del suo paese, il Madagascar, egli si è trasferito in Italia per proseguire gli studi a Roma e a Palermo, fino a giungere ad Acireale nel 2013, accolto dal Vescovo nel Seminario diocesano.
In Seminario ha completato la formazione umana e spirituale, integrandosi nella comunità e nella vita diocesana; ha proseguito gli studi conseguendo la licenza in teologia morale allo Studio teologico di Catania e ha percorso le varie tappe del cammino di avvicinamento all’ordinazione. Alla sua formazione hanno contribuito tante esperienze pastorali: prima nella parrocchia S. Maria degli Angeli di Acireale, poi in quella di Aci Platani e nell’ultimo anno, da diacono, nella parrocchia Sacro Cuore di Gesù di Randazzo.
Ora il trasferimento nella parrocchia di Aci Castello che raccoglie i frutti della lunga semina nella vita di Ludger, accompagnandolo al momento più importante del suo percorso e che sarà la prima ad usufruire del suo ministero sacerdotale.
L’ordinazione di don Ludger sarà preceduta da una veglia di preghiera animata dalla comunità del Seminario venerdì 3 alle ore 18. Il novello sacerdote presiederà la sua prima messa domenica 5, alle ore 10, nella stessa chiesa parrocchiale.

don Alfio Privitera

 

Please follow and like us:
Posted by on 30 ottobre 2017. Filed under Chiesa,Cronaca,Diocesi,In evidenza. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
4 × 25 =