Diocesi / Firmato il contratto per la messa in sicurezza della chiesa di Piano d’Api. Si comincia il 14 novembre

La Diocesi di Acireale comunica che, a seguito del terremoto del 26 dicembre del 2018, nella mattinata di oggi, nella curia vescovile di Acireale, dinanzi al vicario generale mons. Giovanni Mammino ed al referente del sisma don Carmelo Sciuto, è stato stipulato un contratto con la ditta esecutrice di lavori di messa in sicurezza della chiesa Santa Maria della Misericordia in Piano d’Api, fraz. di Acireale (Ditta “Edil Ma.Re. di  Renato Caruso s.a.s.”). I lavori saranno eseguiti sotto la direzione tecnica dei direttori dei lavori, arch. Giuseppe Arcidiacono e ing. Giuseppe Battiato.
I lavori si inizieranno mercoledì 13 novembre alle ore 7.30 e sono stati finanziati per il 70% dalla Presidenza CEI e per il restante 30% dalle parrocchie coinvolte.
Il parroco don Giuseppe Garozzo esprime il suo apprezzamento: “La diocesi di Acireale con tutti gli organismi , gli uffici e le persone, insieme con il vescovo A. Raspanti, è stata sin da subito vicino alle comunità parrocchiali. Il contributo della Cei e quello dei fedeli permetterà a tutti noi di ritornare presto nelle nostra chiesa parrocchiale”.
Seguiranno altre 3 chiese: Santa Maria del Monte Carmelo in Aciplatani ; Sant’Andrea in Milo e Sacro Cuore in Santa Venerina.
I lavori di messa in sicurezza delle chiese Maria SS. della Catena in Aci Catena, Santa Maria de la Salette in Lavinaio e della chiesa parrocchiale di Santa Maria la Stella sono in corso.
www.diocesiacireale.it