Diocesi / La Basilica di S. Sebastiano devolve 4300 euro per i fuochi non sparati alla parrocchia di Pennisi

La parrocchia di Pennisi

 Come già annunciato nel contesto dei solenni festeggiamenti in onore di San Sebastiano in Acireale dello scorso mese di gennaio, – informa una nota della Basilica acese – il Capitolo collegiale, di concerto col Comitato dei festeggiamenti della Basilica di S. Sebastiano, ha provveduto a devolvere la somma di euro 4.300,00 in favore di un’opera segno da realizzarsi nella parrocchia di Pennisi, tra le più provate dal sisma del 26 dicembre 2018.
 La somma donata è il frutto dei fuochi pirotecnici non accesi di competenza della Basilica, con un’aggiunta di euro 300,00 da parte del quartiere Mandorle che ha aderito con entusiasmo all’iniziativa.
 L’intenzione iniziale era quello di poter disporre di maggiori fondi, ma, purtroppo, come è di pubblica conoscenza, anche la Basilica ha dovuto affrontare spese relative al sisma (circa 4.000,00 euro) e la stessa Basilica è impegnata da tempo a raccogliere risparmi per poter effettuare i lavori irrinunciabili per la risistemazione della copertura della navata sinistra (la somma da raccogliere è di circa 40mila euro a fronte di un progetto intorno ai 150mila; la restante parte sarà messa a disposizione dall’8 x mille della Chiesa cattolica).
 Lieti e fieri di aver contribuito fattivamente col nostro piccolo ma significativo contributo, affidiamo alla potente intercessione del glorioso martire Sebastiano la ricostruzione materiale, culturale e spirituale del nostro territorio, così duramente colpito dal terremoto.

You must be logged in to post a comment Login