Diocesi / La festa di Giarre per i 150 anni dell’Azione cattolica, una “vecchietta” che fa tendere verso l’alto

Pronti a festeggiare? Noi sì! Carichi e con la voglia di trasmettere la gioia che abbiamo dentro!

Ma cosa si festeggia? Una “Vecchietta” di 150 anni, L’Azione Cattolica. Una “vecchietta” che è passione, che fa tendere verso l’alto rimanendo piantati per terra; una “vecchietta” che è famiglia; una “vecchietta che non invecchierà mai!

La festa, svoltasi al Palasport di Giarre, inizia con “Futuro Presente”, l’inno dei 150 anni dell’Associazione, e con i saluti del sindaco di Giarre, Angelo D’Anna, e il benvenuto di Anna Maria Cutuli, la presidente diocesana.

Come poter descrivere questa splendida festeggiata? Anche se è vero che non basterebbero le parole, ne sono state scelte sei.

La prima è LAICO.

Laico è il battezzato che non può non condividere l’amore di Dio e che va in missione per il mondo, spendendosi per gli altri.

La seconda è INTUIZIONE.

L’intuizione di Armida Berelli del Movimento Femminile, che ha capito il grande contributo che le donne potevano dare all’associazione.

L’intuizione di Piergiorgio Frassati del vivere la fede nella quotidianità, vivere la lotta continua alla verità senza malinconia.

L’intuizione di Paola Bignardi di una storia sempre attuale, dove la speranza è la certezza del bene.

La terza è ESSENZIALE.

L’essenziale è l’annuncio di Cristo, morto e risorto per noi. Scegliere l’essenziale è il primo servizio da svolgere nelle parrocchie; e per fare questa scelta ci vuole coraggio!

La quarta è CORRESPONSABILITA’.

Siamo una parte che vive per il tutto; siamo laici che vivono un carisma che fa uscire da una dimensione “proprietaria” dell’esistenza. Siamo un noi che si allarga, per costruire in ogni luogo comunione e corresponsabilità.

La quinta è  TERRITORIO.

Siamo chiamati a cercare il seme buono in giro per il mondo.

Proprio come ha fatto Giorgio La Pira che ha vissuto l’impegno politico come un impegno di umanità e santità e che ha fatto discernimento del piano di Dio nella storia sul piano amministrativo della sua città.

La sesta è MISSIONE.

“Andate e lì siate Chiesa, con la forza dello Spirito Santo” (Papa Francesco).

L’Azione Cattolica, come detto prima, è una famiglia. Per questo abbiamo festeggiato il socio più anziano, Maria Caramma, e il socio più giovane, Aurora Finocchiaro. Per questo abbiamo festeggiato Sant’Alfio, la parrocchia dove l’Associazione è presente da più tempo.

Per questo gli ex presidenti diocesani sono stati intervistati parlando delle esperienze belle, e anche di quelle meno belle vissute durante il loro servizio.

Per questo abbiamo premiato i ragazzi dell’ACR che hanno vinto il concorso “Fototelling”.

Per questo abbiamo pregato e lodato il Signore…perché facciamo parte di una storia che si proietta sempre in avanti!

                    Chiara Messina

Please follow and like us:
Posted by on 22 ottobre 2017. Filed under Chiesa,Comuni,Cronaca,Diocesi,Giarre,Primo piano,Società. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
16 ⁄ 2 =