Diocesi / Sabato 7 l’Azione Cattolica ricorda Camilla Bella, maestra di spiritualità: “Una storia di bellezza”

L’Azione Cattolica Italiana compie 150 anni. Una tappa importante per la vita di tanti laici che di questa associazione fanno parte: ripensare il proprio passato e celebrare i tanti maestri e testimoni che ci hanno preceduti è un modo per riprendere il cammino rinvigoriti. Già lo scorso ottobre abbiamo celebrato in diocesi una bellissima festa, meditando su alcune parole fondamentali per il nostro cammino laicale, e adesso è il momento di ricordare i testimoni che ci hanno preceduti e che ci sono stati maestri sulla via della santità.

Ogni diocesi dell’Azione Cattolica siciliana ha scelto un testimone particolarmente significativo per il suo territorio, lo sta celebrando con un momento dedicato  e l’editrice AVE sta preparando una pubblicazione che raccoglie le biografie dei diciotto testimoni delle diocesi dell’isola.

Acireale ha scelto Camilla Bella, testimone a tutto tondo non solo della nostra associazione , ma di tutte le realtà di cui ha fatto parte e che ha servito con umiltà, capacità  e zelo instancabili nel corso dei decenni della sua lunga vita, presidente diocesana dell’Azione cattolica dal 1980 al 1986.

Sabato 7 aprile 2018 nella nostra sede diocesana, ad Acireale in via San Martino 2, ricorderemo  Camilla con un evento pensato nello stile semplice, accogliente e discreto che è sempre stato suo. Sarà un incontro fra amici nel salotto di casa: momenti preziosi passati a far crescere l’amicizia,  a parlare di cose profonde, ad accompagnarsi vicendevolmente in un cammino di crescita nella fede.

Una mattonella celebrativa sarà inaugurata a Palermo il 2 giugno prossimo e comporrà il mosaico dei diciotto personaggi prescelti. Una foto e un’epigrafe per ricordarli per sempre. Noi per Camilla abbiamo scritto queste parole:

“Donna appassionata, ha scelto lo stile della leggerezza, dello stupore, della gratitudine, dell’essere posti nella storia come dono da donare gratuitamente.

“Donna generosa, ha ispirato le sue scelte di vita ad attenzione costante verso gli altri nell’esercizio della carità.

“Maestra di spiritualità, ha insegnato che la vita secondo lo Spirito è impegno esigente che incrocia e trasforma la vita dei battezzati.

“Maestra di amore alla Chiesa e al mondo, ha indicato la storia come il luogo in cui si realizza la santità dei laici, chiamati a servire il mondo e non a esserne dirimpettai.

“Testimone innamorata del Risorto, ha tenuto accesa la lampada della Fede, in attesa trepidante dello Sposo.

“Testimone delle Beatitudini, ha indicato in esse il cuore del Vangelo, l’unica via per la perfetta unione con Dio”.

Anna Maria Cutuli

presidente diocesana di Azione Cattolica

You must be logged in to post a comment Login