Diocesi / Il vescovo Raspanti all’annuale raduno delle Confraternite di Mascali: “Concentrato e deposito di tradizioni e cultura”

“Abbiamo voluto convocare questa importante parte di fedeli che da tempo immemore si occupa della devozione, dell’affetto che la gente ha verso i propri protettori: la Madonna, il Crocefisso, i Santi, S. Leonardo Abate qui a Mascali, quindi tutti quei devoti che hanno a cuore queste figure, ma che sono anche un concentrato di religiosità, di fede ed arte, che custodiscono tesori o commistioni di tesori e di cultura”. 
Sono state queste le parole iniziali del vescovo di Acireale mons. Antonino Raspanti, in occasione del Raduno diocesano delle Confraternite e Comitati festeggiamenti, svoltosi nella chiesa Madre San Leonardo Abate di Mascali, e organizzato dalla Diocesi di Acireale in collaborazione con la Confederazione delle Confraternite.
“Le Confraternite – ha detto ancora mons. Raspanti – sono un concentrato e un deposito di tradizioni e di cultura che in tempi come i nostri è utile trasmettere alle nuove generazioni”.
Nella chiesa S. Giuseppe di Carrabba di Mascali si sono riunite le 25 Confraternite e 18 Comitati Festeggiamenti per ascoltare la riflessione di don Mario Gullo incentrata su :” Il cammino di fede dei giovani nella vita delle confraternite“.
Padre Gullo ha sottolineato come le Confraternite devono essere rinnovate con la preziosa presenza dei giovani a cui esse devono trasmettere le tradizioni e i valori su cui si fondano.
Tutti i partecipanti alla cerimonia, abbigliati con gli abiti e i segni distintivi delle varie confraternite, dalla chiesa di Carrabba hanno percorso in processione via Siculo Orientale, Carlo Imperatore V, via Dei Giurati fino in Piazza Duomo per poi fare ingresso in chiesa Madre per il solenne Pontificale presieduto da mons. Raspanti, che ha sottolineato lo scopo peculiare e caratterizzante delle Confraternite: l’incremento del culto, l’esercizio di opere di carità  di penitenza, di catechesi fortemente legate alla cultura.
” Un bel momento di comunione e di fraternità attorno al nostro Pastore che ha sottolineato la Regalità di Gesù, nella giornata della festa di Cristo Re, una regalità che non è dominio ma servizio e attenzione verso gli ultimi”, ha detto l’arciprete parroco della chiesa Madre S..Leonardo Abate, mons. Rosario Di Bella.
Tanti fedeli, il sacerdote Venerando Licciardello, responsabile diocesano della confederazione delle confraternite, Franco Scarpignato, responsabile laico delle Confraternite, il sindaco di Mascali Luigi Messina, altre autorità civili e militari, erano presenti alla solenne celebrazione, una grande prova di fede, oltre che di scambio e incontro tra confratelli, nonché una vera e propria manifestazione popolare e laica.

Angela Di Francisca

 

Please follow and like us:
Posted by on 3 dicembre 2017. Filed under Chiesa,Comuni,Cronaca,Diocesi,In evidenza. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
5 × 10 =