Economia sostenibile e trasporti / Da Catania modello di innovazione con quattordici nuovi camion Euro 6

«L’obiettivo è comune e trova tutti d’accordo: attuare un’economia sostenibile, che riduca le emissioni di CO2 e gli sprechi utilizzando energie alternative e adottando un’etica imprenditoriale ispirata ai principi di rispetto ambientale e trasparenza. Questa è la strada che l’Amministrazione comunale di Catania intende percorrere, attraverso il Piano di azione per l’energia sostenibile, per il quale ha già individuato gli obiettivi in campo energetico, sia nel settore edilizio che in quello della mobilità, della pubblica illuminazione e della sensibilizzazione degli utenti, per arrivare al traguardo del 20% in meno di emissioni di anidride carbonica come previsto dal protocollo di Kyoto». Così l’assessore con delega all’Energia e ai Lavori Pubblici Luigi Bosco, ha accolto l’ampliamento del parco mezzi, da oggi interamente a norma con la classe Euro VI, avvenuto ufficialmente questa mattina (21 febbraio) negli stabilimenti della Dn Logistica, che ne ha dato notizia con questo comunicato.dn LOGISTICA 21 FEB (1) (571 x 444)corretto
“La Dn Logistica è una delle poche realtà siciliane che ha in dotazione un tale numero di camion ecosostenibili e che fa dell’intermodalità il suo punto di forza, mantenendo alti gli standard dei servizi, attraverso l’interscambio con le autostrade del mare e con le rotaie, nonostante i recenti tagli del Governo che hanno creato non poche difficoltà alla linea ferroviaria», ha spiegato l’Amministratore unico del Gruppo Luigi Nicosia.
“Quattordici nuovi mezzi che prendono il nome dalla «disposizione europea del 2009 finalizzata a ridurre l’inquinamento causato dai veicoli stradali – precisa l’eurodeputato Salvo Pogliese, presente questa mattina – alla quale Dn Logistica si è subito adeguata, conquistando nuove fette di mercato e dimostrando una lungimiranza imprenditoriale che in due anni ha fruttato due traguardi lodevoli: l’apertura del terminal ferroviario a ridosso di Bicocca e l’adeguamento sostenibile del parco mezzi».

I numeri ne danno conferma: «Nel 2014 abbiamo effettuato 20mila passaggi via mare e 150 treni completi sulla linea ferroviaria, che hanno trasportato 800mila tonnellate di merci – afferma Sonia Nicosia, responsabile della Logistica – con un risparmio di 1 a 7 in termini di emissioni di CO2. Per quest’anno l’obiettivo è di incrementare e potenziare l’interscambio con navi e treni, anche grazie alle prestigiose partnership che abbiamo con leader internazionali del comparto».dn LOGISTICA 21 FEB (2) (614 x 460)corretta
Il Gruppo Nicosia guarda avanti, dunque, e lo fa anche proseguendo sulla direzione dell’eco-compatibilità, a partire dalla propria “casa”: «Stiamo lavorando per attivare il circuito fotovoltaico nei nostri stabilimenti, in modo da risparmiare e nello stesso tempo produrre energia, coerentemente con la nostra filosofia aziendale», ha aggiunto Lorena Nicosia, responsabile Ufficio Controllo e Contabilità.
Nel corso dell’evento si è svolta la benedizione dei nuovi camion, alla presenza di Silvio Ontario (presidente Giovani Confindustria Sicilia), dei rappresentanti del Gruppo Scania, tra i quali  l’amministratore delegato Franco Fenoglio, del direttore Logistica Pomì Stefano Bozzetti e del resp. Commerciale Italia Grimaldi Alessandro Bisanti.

 

Please follow and like us:
Posted by on 21 febbraio 2015. Filed under Ambiente,Cronaca,Economia,In evidenza,Società. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
30 − 24 =