Etna Comics – 4 / Largo spazio al fumetto “sacro”, in mostra tavole sulla vita di Sant’Agata

Tanti, troppi e tutti interessanti gli eventi proposti da Etna Comics, festival del fumetto e della cultura pop, a Le Ciminiere di Catania dal 6 al 9 giugno.

Una immagine del sacro a fumetti

Nei secoli scorsi la committenza che ha portato alla realizzazione di celebri opere d’arte è stata notoriamente la Chiesa. Anche se questa consuetudine appartiene ormai alla storia, ancora oggi il tema delle scritture e dei personaggi legati al “sacro” non cessa di essere rappresentato per immagini. Il fumetto, ad esempio, ha spesso partorito edizioni della Bibbia non di rado a firma di autori celebri come Joe Kubert e il fumettista underground Robert Crumb. La mostra dedicata al “sacro” a fumetti ed illustrato, tra tavole originali, illustrazioni, dipinti, esposizione di fumetti e pannelli esplicativi, offre un’idea di quanto sia variegata la produzione di autori moderni ispirati da eventi e nomi legati ai grandi eventi biblici o figure religiose. Tra le opere esposte alcune illustrazioni originali a tema realizzate da Sergio Toppi, indiscusso Maestro del fumetto apprezzato in tutto il mondo, che nella sua carriera ha spesso incrociato le rotte del “sacro”, soprattutto durante la sua storica e longeva collaborazione con la rivista Il Giornalino delle edizioni San Paolo. Tra i fumetti in assoluto più tradotti al mondo c’è la storia di Papa Giovanni Paolo II che ha illustrato su testi di Toni Pagot. In anteprima esclusiva per Etna Comics due tavole originali realizzate dal bravissimo Corrado Roi per l’Apocalisse di San Giovanni, su sceneggiatura di Alfredo Castelli (presente alla manifestazione), che la Sergio Bonelli Editore presenterà durante l’edizione 2019 di Lucca Comics and Games. Non va taciuto la discutibile assenza della SBE, comunque ovviata grazie all’entusiasmo ed alla competenza dei Bonelliani Siculi (Enzo Di Maria, Tindaro Guadagnini, Matteo Belfiore, Riccardo Renda ed Ezio Salvagio su tutti), sicuramente più appassionati ed entusiasti di chi vive i fumetti solo come operazione commerciale.

La disegnatrice Fabia Mustica e la sua Sant’Agata a fumetti

Come sempre, il festival catanese attinge dalle eccellenze locali per arricchire la propria offerta e restare legato al territorio. Per l’occasione saranno esposte alcune tavole del fumetto incentrato sulla vita di S. Agata, patrona di Catania, realizzato dalla “nostra” Fabia Mustica (fra l’altro autrice di cinque novelle di Verga a fumetti), i dipinti dello storico catanese M° Franco Sciacca sul ciclo dell’Apocalisse e le grandi tele contemporanee del M° Nino Rocca. Completano l’esposizione una selezione di figure, presepi e scene da ritagliare (tra le quali quelle edite negli anni ’60 dalla celebre rivista il Corriere dei Piccoli) della collezione privata dell’espertissimo amico Bruno Caporlingua (Anafi, Fondazione Marco Montalbano).

Nell’area Movies & videogames segnaliamo – tra gli altri – la presenza di due ospiti dal cui genio creativo è nato “Forgotton Anne”: Alfred Nguyen e Peter Due, rispettivamente direttore creativo e compositore della colonna sonora del videogame cinematografico d’animazione in 2D, ispirato alle animazioni di Studio Ghibli di Hayao Miyazaki e realizzato per PC e console, sviluppato da ThroughLine Games e pubblicato da Square Enix Collective nel 2018, riscontrando grande gradimento dai critici di settore. Forgotton Anne è stato nominato per oltre 30 premi, tra cui il Best Visuals all’IGF 2019, il Best Music al D.I.C.E 2019 e il Best Storytelling al The Golden Joysticks 2018. Proprio Alfred Nguyen, pluripremiato regista di animazione e regista di giochi diplomato alla National Filmschool of Denmark, è anche il fondatore di ThroughLine Games. Peter Due ha orchestrato e composto musica per numerosi film danesi e americani, videogiochi ed opere classiche sia per orchestra sinfonica che per ensemble da camera.

Peter Due e Alfred Nguyen

Citando il grande Corrado… e non finisce mica qui!

Mario Vitale