Europei di calcio 2016 / Tutto quello che dovreste sapere

UEFA Euro 2016 qualifier - "Netherlands v Iceland"Sono cento i giorni che milioni di tifosi e appassionati di calcio di tutta Europa dovranno attendere per l’inizio dei campionati europei di calcio 2016. La più importante competizione calcistica dei club nazionali del vecchio continente partirà infatti venerdì 10 giugno. A sfidarsi nel match inaugurale, alle ore 21:00, saranno Francia (paese organizzatore del torneo) e Romania, tornata alla fase finale degli europei dopo la mancata qualificazione ai campionati in Polonia/Ucraina del 2012. Il match si disputerà nello stadio di Saint-Denis.

Per la prima volta saranno 24 le squadre partecipanti (piuttosto che 16), suddivise in sei gironi da quattro. Staccheranno il ticket per gli ottavi di finale (previsti per la prima volta nel torneo), le prime due classificate in ciascun girone più le migliori quattro terze classificate. A seguire andranno in scena, come di consueto, quarti di finale, semifinale e finale, sempre in formula secca. Il calendario di tutte le fasi del torneo è già stabilito, oltre che gli stadi. Sono dieci gli impianti in cui si disputeranno le gare e altrettanti i comuni. Gli europei di calcio dureranno esattamente un mese e la finalissima del 10 luglio, come il match di inaugurazione, sarà disputata allo Stade de France di Saint-Denis, meraviglioso impianto da oltre 80.000 posti in cui la Francia si laureò campione del mondo nel 1998, ai danni del Brasile.

Prima di fare un punto sull’Italia guidata da Mr. Antonio Conte, ecco la panoramica delle squadre nei sei gironi:

Girone A: Francia, Svizzera, Romania, Albania

Girone B: Inghilterra, Russia, Slovacchia, Galles

Girone C: Germania, Ucraina, Polonia, Irlanda del Nord

Girone D: Spagna, Croazia, Repubblica Ceca, Turchia

Girone E: Belgio, Italia, Svezia, Repubblica d’Irlanda

Girone F: Portogallo, Austria, Ungheria, Islanda

Come si può notare, almeno sulla carta, la Francia padrona di casa ha un girone tutt’altro che proibitivo. Svizzera, Romania e Albania non dovrebbero impensierire più di tanto, almeno sulla carta, gli uomini di Deschamps. Stesso discorso vale per la nazionale inglese che, oltre la Russia, incontrerà Galles e Slovacchia, per la prima volta nella storia presenti sul palcoscenico europeo. Salvo clamorose sorprese, anche la Germania campione del mondo dovrebbe avere vita piuttosto facile, in un girone in cui almeno una squadra tra Polonia, Ucraina e Irlanda del Nord supererà per la prima volta la fase del primo turno.

Nel girone D, avversari certamente più insidiosi li affronterà la Spagna campione d’Europa in carica, ansiosa di riconquistare le posizioni di vertice che le competono, dopo la fallimentare spedizione agli scorsi mondiali in Brasile. Nel girone F, il Portogallo di Cristiano Ronaldo se la vedrà, oltre che con Austria e Ungheria, anche con la sorprendente Islanda, capace di centrare una storica qualificazione dopo aver battuto due volte la ben più blasonata Olanda, clamorosamente assente a Euro 2016.

 

Il girone E, vede l’Italia alle prese con avversari tutt’altro che semplici. Oltre all’Irlanda, che prende parte per la seconda volta ai campionati europei, gli azzurri sfideranno i temibilissimi “Diavoli rossi”. Il Belgio, nazionale piena zeppa di giocatori di altissimo livello (Hazard, Nainggolan, Company, Mertens, Witsel, giusto per citarne alcuni), occupa inoltre la prima posizione nel ranking Fifa, addirittura davanti la Germania campione del mondo in carica. Infine, capitolo a parte lo merita la Svezia. L’Italia ha un conto in sospeso con la nazionale capitanata da Zlatan Ibrahimovic. Fu proprio la stella del Paris Saint-Germain, (i calciofili se ne ricorderanno di certo), ad eliminarci dai campionati europei del 2004 con un meraviglioso colpo di tacco a pochi minuti dalla fine, fissando sull’1-1 il punteggio di Italia-Svezia. Proprio quel risultato, seguito dal presunto “biscotto” tra Svezia e Danimarca, condannò l’Italia di Trapattoni a fare le valigie verso casa dai campionati europei in Grecia.

Insomma, gli azzurri partono da subito con una missione impegnativa ai prossimi campionati europei. L’Italia si presenta in Francia da vice-campione d’Europa ma molto ridimensionata dopo la traumatica esperienza dei Mondiali in Brasile 2014. Ad Antonio Conte, allenatore grintoso e battagliero, il compito di organizzare e forgiare una squadra dalle buone potenzialità, ma a cui è mancato nell’ultimo periodo quel cinismo che potrebbe renderla davvero temibile agli occhi di qualunque avversaria.

Insomma, cari lettori, non resta altro che aspettare ancora un po’. Noi saremo qui, pronti per raccontarvi tutto di Euro 2016, le curiosità, le partite e i percorsi delle 24 squadre che si contenderanno, a suon di gol, il tetto d’Europa.

Gabriele Pulvirenti

Please follow and like us:
Posted by on 2 marzo 2016. Filed under Europei 2016,In evidenza,Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
5 + 3 =