Festa dei Fiori – 2 / Pregi e difetti dell’odierna società trattati con ottimismo nei sette carri infiorati della rassegna acese

“Pregi e difetti dell’odierna società da raccontare e deridere, ma pur sempre con un pizzico di ottimismo”.

È quanto si legge in un comunicato stampa del Comune di Acireale, che così continua:

“Anche per la “Festa dei Fiori”, dal 29 aprile all’1 maggio 2017, l’allegoria dei carri di Acireale è pronta a incuriosire il grande pubblico: sette carri infiorati interpreteranno altrettante tematiche che caratterizzano la vita dell’attuale comunità sia locale che mondiale. Figure mitiche, maschere e personaggi – interamente realizzati con garofani colorati – diventeranno così l’acuta rappresentazione di noi stessi e del mondo in cui viviamo, invitando tutti a riflettere e ad agire con speranza.

Il feroce drago della violenza e del femminicidio sarà vinto dalla forza e dalla bellezza della donna, nell’opera “Quello che non vorrei vedere…” dell’associazione Arte e Cultura di Paolo Giuseppe Cavallaro; il sogno americano di libertà e armonia fra i popoli sarà minacciato dallo sguardo della dittatura, nel carro “American Dream” realizzato dall’associazione culturale Urso; il pagliaccio della politica invece, nell’opera “Made in Sicily” dell’associazione Giada, si farà beffe dello sviluppo dell’agricoltura dell’Isola; nel carro “Non ci resta… che piangere”, degli Antichi maestri dei fiori, un’ape laboriosa andrà alla ricerca affannata del polline così come gli italiani cercano disperatamente un lavoro; il lavaggio del cervello ad opera dei mezzi di comunicazione di massa sarà invece al centro di “Il quarto potere” del Cantiere Riolo; il carro “A un passo da te”, del Cantiere Cavallaro, si ispirerà all’ultimo successo di Mina e Celentano per simboleggiare la passione, l’amore ma anche le incomprensioni e le difficoltà della vita di coppia; mentre l’opera “Dedicato a te”, a cura de I nuovi mastri fiorai, sarà un omaggio al “Più bel Carnevale di Sicilia” con un invito a lasciarsi andare all’allegria della festa accantonando per un momento le difficoltà quotidiane.

I carri sfileranno durante le tre giornate della Festa, grazie all’organizzazione della Fondazione Carnevale Acireale, presieduta da Antonio Belcuore, che lavora in stretta sinergia con l’Amministrazione comunale e il sindaco Roberto Barbagallo. Patrocina la Regione Siciliana, mentre il network radiofonico RDS è il media partner nazionale.”

E mentre si aspetta la prima sfilata dei carri infiorati, già da venerdì 28 aprile, dalle 10.00 alle 22.00, è aperto al pubblico il Green Village Sicilia, negli spazi della Villa Belvedere di Acireale. Organizzata da MeetingCo Events, l’iniziativa – in partnership con la Festa dei Fiori – promuoverà un fitto programma di attività gratuite dedicate ai bambini e alla famiglia, valorizzando il vivere sano e le buone pratiche alimentari attraverso un percorso tra i sapori della tradizione. Sarà allestita una fattoria didattica e verranno presentati libri e laboratori sul tema del rispetto della natura e dell’ambiente, dal riciclaggio creativo degli scarti tessili e dell’abbigliamento usato, al riuso degli imballaggi della spesa quotidiana per realizzare strumenti musicali, fino alla costruzione di oggetti con materiali poveri e di recupero. L’anfiteatro della Villa Belvedere inoltre sarà la cornice per esibizioni di varie discipline sportive, tra cui arti marziali e ginnastica artistica.

Il calendario completo della “Festa dei Fiori 2017”, con tutte le iniziative collaterali e le mostre visitabili, è disponibile su www.fondazionecarnevaleacireale.it e sugli spazi social del Carnevale di Acireale.

 

Please follow and like us:
Posted by on 28 aprile 2017. Filed under Acireale,Appuntamenti,Comuni,homepage,In evidenza,Società. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
14 − 13 =